• Google+
  • Commenta
9 marzo 2015

Bando Erasmus 2015-2016 Università di Parma per mobilità studentesca

Università degli Studi di Parma – Aperto il Bando Erasmus 2015-2016 per la mobilità studentesca

Fino al 3 aprile è possibile candidarsi a una borsa per un periodo di studio all’estero con il Bando Erasmus 2015-2016

Test di valutazione delle competenze linguistiche la novità di quest’anno

È stato pubblicato il Bando Erasmus 2015-2016 per la mobilità internazionale degli studenti dell’Università di Parma, che possono così puntare a realizzare un’esperienza di studio all’estero sovvenzionata dall’Unione Europea. L’entità del contributo varia dai 230 ai 280 euro mensili in base alla destinazione scelta.

A tale somma si aggiungerà un’integrazione da parte dell’Università di Parma e del Miur e l’eventuale contributo aggiuntivo di ERGO (Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell’Emilia-Romagna).

Per candidarsi al Bando Erasmus 2015-2016, gli studenti dovranno compilare la domanda di partecipazione, disponibile per il download dal sito Unipr sezione Internazionale > Opportunità per studenti italiani > Programma Erasmus+, e presentarla in duplice copia, entro le ore 12 di venerdì 3 aprile, all’Ufficio Protocollo dell’Ateneo in via Università 12.

Un’importante novità del Bando Erasmus 2015-2016 riguarda l’iter di selezione: gli studenti dovranno svolgere un test scritto per la valutazione delle competenze linguistiche per ciascuna delle lingue prescelte in considerazione delle destinazioni individuate. Per iscriversi al “Language Placement Test” è necessario inviare una e-mail a relint@unipr.it tra il 16 e il 25 marzo indicando nome, cognome, numero di matricola, corso di studi di appartenenza e un massimo di due lingue sulle quali si intende essere valutati. Le prove si svolgeranno ai Laboratori di informatica di Ingegneria (Campus Universitario), il 30 e il 31 marzo.

Il progetto formativo del Bando Erasmus 2015-2016

È possibile richiedere una mobilità per studio all’estero, dai 3 ai 12 mesi (inclusi i periodi di tirocinio se previsto e le eventuali precedenti esperienze di mobilità in Lifelong Learning Program), presso un Istituto d’Istruzione Superiore in uno dei Paesi partecipanti a Erasmus+ a partire dal secondo anno di studi; nel caso invece dei programmi di studio a ciclo unico, come ad esempio Medicina e Chirurgia, gli studenti possono usufruire di un periodo di mobilità fino a 24 mesi. Il periodo all’estero deve essere parte integrante del programma di studio dello studente; la mobilità deve svolgersi presso un Istituto di Istruzione Superiore titolare di ECHE (Erasmus Charter for Higher Education) e che abbia firmato un Accordo interistituzionale con l’Università degli Studi di Parma.

La mobilità internazionale degli studenti rappresenta una straordinaria opportunità per allargare i propri orizzonti, approfondire le lingue straniere, conoscere altre culture, fare una splendida esperienza di vita; contribuisce significativamente a una formazione culturale di alto livello e offre in futuro migliori opportunità di lavoro al livello europeo. Gli studenti possono da un lato migliorare la propria performance di apprendimento e le prospettive di carriera e dall’altro aumentare l’emancipazione, l’autostima e la consapevolezza del progetto europeo e dei valori dell’UE.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy