• Google+
  • Commenta
27 maggio 2015

Science Corner dell’Università Bicocca, la scienza arriva in città

Teoria delle curve differenziabili

Università degli Studi di Milano – Bicocca – Con Science Corner la scienza arriva in città

Science Corner a Bicocca

Science Corner a Bicocca

Presentato questa mattina a Palazzo Marino il programma dell’evento Science Corner, un’iniziativa culturale aperta a tutti con laboratori scientifici interattivi e dibattiti, promossa dall’Università di Milano-Bicocca in collaborazione con il Comune di Milano. Sei giornate, tra maggio e luglio, in tre luoghi della città. Science corner è parte del programma di eventi Expo in città.

Tre doppi appuntamenti con la scienza a maggio, giugno e luglio, sempre di giovedì e venerdì, in tre luoghi di Milano: Giardini di Porta Venezia, Piazza XXV Aprile e Piazza Gae Aulenti.

È Science Corner, la Scienza arriva in città un’iniziativa culturale che punta a favorire l’incontro tra ricerca e cittadini attraverso talk, proiezioni e laboratori interattivi aperti a tutti, organizzata dall’Università di Milano-Bicocca e dal Comune di Milano con il patrocinio di Expo in Città, del Comitato scientifico “Le Università per Expo 2015” e dell’Ufficio scolastico per la Lombardia.

Programma Science Corner dell’Università Bicocca

Il programma dell’evento Science Corner, organizzato nell’ambito di Expo in città, è stato presentato questa mattina a Palazzo Marino nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano, Francesca Zajczyk, delegata del Rettore dell’Università di Milano-Bicocca per le attività Expo 2015 e Danilo Porro, prorettore alla Valorizzazione della ricerca dell’Università di Milano-Bicocca.

Si comincia con Science Corner il 28 e 29 maggio, a partire dalle 9.30, presso i Giardini pubblici Indro Montanelli, con un appuntamento dedicato anche alle scuole. Tra le attività proposte il primo giorno, “Coi nostri occhi: punti di vista diversi sul mondo. Laboratorio educativo didattico” per imparare a guardare il mondo da un’altra prospettiva; “Tolleranza zero: percorsi di vita allergici” per scoprire cosa si nasconde dietro l’allergia alimentare e “Food education”, un percorso didattico ed educativo fatto di giochi interattivi, filmati e immagini per capire cosa spinge le nostre papille gustative a preferire degli alimenti piuttosto che altri. Il giorno dopo i ricercatori del laboratorio “Organismi piccolissimi che dividono con noi il cibo: nemici e amici” andranno a caccia degli organismi che si nascondo nel cibo; mentre nel laboratorio “Nanoparticelle metalliche per applicazioni biomediche” sarà possibile conoscere come l’utilizzo dell’infinitesimamente piccolo può migliorare la nostra salute; a seguire si terrà il laboratorio “Evoluzione e diagnosi al microscopio virtuale l’utilizzo dei microscopi” per scoprire quali sono le somiglianze e le differenze tra l’uomo e gli altri mammiferi. Dalle 15.30 alle 20 accesso libero per tutti.

Appuntamento doppio il 25 e 26 giugno (ore 10-22), in Piazza XXV Aprile con laboratori e talk. Il 25 nel gazebo degli exhibit ci saranno FoodOMICA, per conoscere tutto sull’identità degli alimenti e ArcheoFOOD, un viaggio nel tempo per scoprire come si nutrivano i nostri antenati. Nello spazio talk si tiene il “Laboratorio su democrazia, cibo e diritti DeCiDi” e la presentazione dei lavori di alcuni assegnisti di ricerca “Bicocca for Expo”.

Alle 20 il rettore Messa e l’assessore Tajani saluteranno i cittadini. La serata si conclude con il video FoodOMICA a cura dei ricercatori del dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze.

I laboratori del 26 prevedono “Come un orto può fare… la differenza: il cibo di qualità”, per conoscere tutto sulla coltivazione naturale all’interno di un contesto urbano e industrializzato; “La scoperta della qualità dei cibi: 3000 anni di dieta mediterranea”, una dieta sana, sostenibile ed equilibrata, tra cultura e tradizione; “Misure in diretta di diverse emissioni in ambiente” per scoprire quali sono gli effetti sull’aria del traffico, del fumo di una sigaretta, di una candela che brucia e di una frittura. Nel corso del laboratorio verranno fatte delle misurazioni in diretta delle emissioni.

A partire dalle 17 apre lo spazio talk. Si inizia con “Le eccellenze nel cibo sono ancora un business italiano?”, un viaggio nell’industria italiana del cibo per discutere del suo futuro e dello stato occupazionale del settore. A seguire “Benessere sociale. Cosa chiedono i cittadini?” che presenta i risultati del sondaggio condotto dal laboratorio “FarSiCura” del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca per conoscere come i cittadini milanesi valutano il proprio quartiere. Il sondaggio, lanciato online con l’hashtag #raccontacimilano, è aperto fino al 15 giugno ed è possibile partecipare a questo link www.unimib.it/raccontacimilano

A seguire sei TED Talk da 15 minuti ciascuno: dalle tecnologie che imitano la natura alla crescita demografica della popolazione italiana nei prossimi trent’anni, dalle nanotecnologie che cambieranno la vita alla scienza nascosta in un bicchiere di vino, dalla tutela della nostra privacy quando navighiamo al costo dei farmaci.

Il 23 e 24 luglio appuntamento conclusivo della rassegna in Piazza Gae Aulenti (dalle 10 alle 22) con i laboratori “Caffè corretto”, un viaggio dal chicco alla tazzina alla scoperta dei segreti della bevanda nera, “Acqua: elemento della vita”, un laboratorio interattivo per conoscere le proprietà chimiche, fisiche e microbiologiche dell’acqua.

Science Corner per  Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro

«Science Corner – ha detto Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano – rappresenta un prezioso appuntamento che permetterà a tutti cittadini di scoprire attraverso l’interazione il grande lavoro di ricerca condotto dall’ Università Bicocca su temi come la corretta alimentazione, la produzione e i metodi per comunicare al meglio la cultura del cibo sei giorni e tre luoghi della città che accenderanno i riflettori sulla ricerca scientifica a Milano e sul suo fondamentale ruolo per l’innovazione e lo sviluppo, anche economico, di una città da sempre a vocazione scientifica»

«I Science Corner portano la ricerca scientifica in città – ha affermato Francesca Zajczyk, delegata del Rettore per le attività Expo 2015 -; l’Università che di solito è percepita lontana ed estranea alla quotidianità delle persone, invece trova attraverso questa iniziativa culturale il modo di avvicinarsi e di aprirsi a tutti: ai bambini, ai giovani e agli adulti, presentando un’ampia panoramica di approcci alla ricerca: da quello storico, antropologico, sociologico a quello scientifico. La scelta di una struttura mobile che occuperà diversi luoghi della città di Milano offrirà la possibilità ai cittadini e alle cittadine di confrontarsi in modo immediato con la scienza attraverso brevi conversazioni e laboratori partecipativi che non coinvolgeranno solo i bambini delle scuole, ma un pubblico eterogeneo e di qualunque età. Credo che nella Milano di Expo questa sia una iniziativa importante anche nel suo approccio democratico alla ricerca scientifica».

«L’Università degli Studi di Milano Bicocca – ha detto Danilo Porro, prorettore alla Valorizzazione della ricerca -, oltre alle due missioni fondamentali relative alla formazione e alla ricerca, persegue l’obiettivo di favorire l’applicazione diretta, la valorizzazione e l’impiego della conoscenza per contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico della Società. In tale prospettiva, tutte le strutture deputate dell’Ateneo operano congiuntamente per la comunicazione e la divulgazione della conoscenza attraverso una crescente relazione diretta con il territorio e con tutti i suoi attori. L’iniziativa Science Corner si fonda sulla condivisione di sapere e approfondimenti culturali provenienti dalla nostra Ricerca con la Città e rappresenta senza dubbio uno degli eventi di sensibilizzazione principali che Bicocca ha messo in essere in questo contesto».


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy