• Google+
  • Commenta
4 novembre 2015

Riforma pensione: ultime news partite Iva, opzione donna e precoci

Cesare Damiano sulla Riforma Pensione 2015

Ultime notizie sulla riforma pensione 2015-2016: le news ad oggi sulle pensioni partite Iva, e opzione donna, sulla pensione anticipata e su precoci

Cesare Damiano sulla Riforma Pensione

Cesare Damiano sulla Riforma Pensione

Cesare Damiano torna su precoci con ddl 857, pensione anticipata già dal 2016 con una riforma pensione che corregge la Legge Fornero

Le ultime novità sulle pensioni riguardano le notizie dell’ultima ora: dopo la dichiarazione di Padoan sulla necessità di non indebolire il sistema con una nuova riforma pensione, arrivano le prime risposte. Cesare Damiano e Andrea Dili tornano a parlare di flessibilità in uscita, opzione donna, quota 41, precoci e baby pensioni.

Il sistema previdenziale italiano è stato ritenuto tra i più solidi d’Europa, anche se la sua stabilità si regge sul sacrificio di tanti lavoratori che denunciano un trattamento decisamente iniquo.

Anche se sono diversi milioni di italiani a volere una pensione che tuteli esodati, lavoratori precoci, partite Iva e donne lavoratrici, al momento l’ultima risposta arrivata dal Governo è stata quella del Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan che ha ribadito la necessità di non introdurre alcuna novità sulle pensioni.

Sulla riforma pensioni del governo Renzi è tornato a parlare nuovamente Cesare Damiano che, nel corso della trasmissione radiofonica La Radio Ne Parla di Radio Rai 1, ha ribadito quanto siano decisive le pressioni operate dalla Commissione Lavoro per ottenere, già nel 2016, significative novità.

Il ddl 857 di Damiano, o anche quota 41, è certamente la soluzione ideale per i tanti precoci che vogliono andare in pensione prima dei 60 anni, ma le proposte sono diverse per “correggere la Legge Fornero”.

Padoan rimanda la riforma pensione: non bisogna “indebolire il sistema delle pensioni”

Le dichiarazioni dell’ultima ora sulle pensioni arrivano proprio dal ministro dell’Economia che illustrando la manovra in commissione Bilancio al Senato ha sostenuto la necessità di non indebolire il sistema delle pensioni. Sugli interventi sulle pensioni inseriti nella Legge di Stabilità 2016 ha ribadito “sottolineo che non viene depotenziata la riforma del sistema pensionistico – che lo rende uno dei più stabili e sostenibili d’Europa. E’ cruciale che anche in prospettiva non ne venga indebolito l’assetto”.

Non la pensa così Cesare Damiano che, nel corso di un’intervista proprio su una possibile legge sulla pensione del governo Renzi nel 2016 ha detto: “Capisco le preoccupazioni del ministro Padoan. Noi non vogliamo cancellare la Legge Fornero, ma correggerla in modo strutturale”.

Gli interventi da fare sono tanti, ed il Presidente della Commissione Lavoro ha espresso la sua perplessità riguardo a quanto dichiarato da Padoan. Infatti per il taglio delle tasse sulla prima casa non sono state adottate le stesse precauzioni che invece vengono manifestate ogni volta quando si chiede di intervenire sulle pensioni.

Il dibattito su questo tema è sempre acceso, e da ormai diversi anni si portano avanti continue lotte per ottenere le salvaguardie per gli esodati, e si propongono riforme che possano garantire maggiori tutele per i lavoratori.

Le proposte per la riforma pensione del 2016 di Tito Boeri dell’Inps

Che il sistema previdenziale sia iniquo ed ingiusto sembra ormai un dato di fatto: lo stesso Tito Boeri, Presidente dell’Inps, ha ribadito che è necessaria una riforma pensione già a partire dal prossimo anno. In realtà, sempre secondo Boeri, la Legge di Stabilità è stata un’occasione sprecata, soprattutto perché l’introduzione di maggiore flessibilità in uscita era tra gli interventi urgenti da attuare a tutela dei tanti lavoratori a un passo dalla pensione.

Cesare Damiano continua la sua lotta a tutela dei lavoratori, soprattutto i precoci per i quali ha presentato un apposito disegno di legge, detto 857 o quota 41. Dopo lo scandalo delle baby pensioni, per il governo Renzi diventa sempre più difficile gestire i tanti lavoratori che non solo hanno visto allontanarsi l’età per andare in pensione, ma hanno di fatti visto ridursi l‘assegno pensionistico con l’introduzione del metodo contributivo.

Anche per opzione donna, la proposta è quella di correggere la legge sulle pensioni della Fornero per includere anche le lavoratrici che per pochi mesi si vedono sfumare l’occasione di poter percepire la pensione anticipata.

Ricordiamo che opzione donna è il regime sperimentale che conente alle lavoratrici del settore pubblico e privato  di andare in pensione a 57 anni e 3 mesi (58 e 3 mesi se autonome) con 35 anni di contributi a condizione di accettare una pensione calcolata con il metodo contributivo.

Le proposte per le partite Iva per la riforma della pensione 2016, intervento di Andrea Dili

Anche l’intervento di Andrea Dili, Presidente Confprofessioni Lazio, Portavoce Associazione 20 Maggio, ha aiutato mettere in luce alcune problematiche che riguardano i lavoratori autonomi.

Andrea Dili

Andrea Dili

Le garanzie per questi lavoratori sono minime, e sono necessari intervanti volti a migliorare alcune situazioni davvero difficili da gestire perchè non tutelate. Maternità, malattie, ammortizzatori sociali: solo nell’ultimo anno il governo Renzi ha iniziato a prevedere anche delle misure di tutela per i tanti milioni di partite Iva in Italia. Andrea Dili porta avanti la sua battaglia per abbassare l’aliquota al 24%. Al momento nella Legge di Stabilità è stata confermata al 27% fino al 2017. Il timore condiviso dai lavoratori autonomi è che, senza una nuova e più giusta riforma pensione, si possano andare incontro a degli aumenti nei prossimi anni.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy