• Google+
  • Commenta
9 febbraio 2016

Giorno del ricordo: frasi, immagini, poesie e film sulle Foibe

Immagini Giorno del Ricordo Le Foibe
Immagini Giorno del Ricordo Le Foibe

Immagini Giorno del Ricordo Le Foibe

Il 10 Febbraio è la data in cui si celebra il Giorno del ricordo: ecco le frasi della giornata del ricordo e le immagini per non dimenticare, poesie aforismi e film sulle Foibe.

Il giorno del ricordo fu istituito in Italia per ricordare le vittime delle foibe. Furono oltre 5mila gli italiani massacrati dai partigiani comunisti di Tito, ed il 10 Febbraio sono ricordati con poesie, frasi ed immagini. Ecco cosa è successo tra il 1943 ed il 1945 e cosa si celebra con il ricordo della strage delle foibe.

Durante il Giorno del ricordo l’Italia si ferma a pensare le vittime massacrate in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Dopo oltre 50 anni di silenzio, si commemorano i martiri uccisi durante l’eccidio delle foibe, dove persero la vita non solo i fascisti, ma anche donne, bambini, e liberal democratici che si opposero all’avanzata del Maresciallo Tito.

Ma cos’è la Giornata del ricordo? Cosa si ricorda il 10 Febbraio? Le cause che determinarono la morte di oltre 5 mila italiani all’interno delle foibe carsiche oggi si conoscono, ma per numerosi anni l’Italia ha taciuto sugli eventi che hanno portato a questo genocidio. E’ dal 2004 che è stata istituita la Giornata del ricordo, e con frasi, poesie e immagini delle foibe si vuole mantenere viva l’attenzione su questo pezzo di storia italiana.

Giorno del ricordo: frasi sulle foibe, immagini, film e citazioni sulle vittime del 10 Febbraio

Frasi, aforismi e citazioni sulla giornata del Ricordo e della Memoria << scarica

Foiba di Basovizza e Monrupino, a Trieste, oggi monumento nazionale, è tra le più famose in Italia. Ma ci furono anche le foibe di Scadaicina, sulla strada di Fiume, di Podubbo, la foiba di Drenchia o l’Abisso di Semich sono soltanto alcune delle cavità carsiche che hanno restituito i corpi di numerosi innocenti.

Foto Giorno del Ricordo - Foibe

Foto Giorno del Ricordo – Foibe

Il significato delle foibe e la storia di questo eccidio sono stati raccontati anche in diversi film. Il cuore nel pozzo, prodotto nel 2005 dalla Rai, Foibe, il film, presentato il 10 febbraio del 2013 di produzione statunitense è tra i più famosi che raccontano la storia di questo massacro.

Ecco alcune frasi Giorno del ricordo, citazioni famose e poesie per ricordare le vittime delle foibe.

  • Il 10 febbraio è la giornata in cui si ricordano i martiri delle foibe e l’esodo dei profughi giuliani, istriani e dalmati. Una ricorrenza civile voluta per non dimenticare quella pagina buia della nostra storia, per troppo tempo quasi del tutto ignorata. Carlo Sgorlon.
  • Fummo condotti in sei, legati insieme con un unico filo di ferro, oltre a quello che ci teneva avvinte le mani dietro la schiena, in direzione di Arsia. Indossavamo i soli pantaloni e ai piedi avevamo solo le calze. Un chilometro di cammino e ci fermammo ai piedi di una collinetta dove, mediante un filo di ferro, ci fu appeso alle mani legate un masso di almeno 20 k. Fummo sospinti verso l’orlo di una foiba, la cui gola si apriva paurosamente nera. Roberto Spazzali e Raoul Pupo.
  • Non possiamo dimenticare e cancellare nulla; non le sofferenze inflitte alle minoranze negli anni del fascismo e della guerra, né quelle inflitte a migliaia e migliaia di italiani. Pietro Grasso.

Poesie giorno del ricordo 10 febbraio: per dimenticare i martiri delle Foibe

La giornata del ricordo non è solo dedicato alle vittime delle foibe, ma anche alla grande tragedia dei profughi giuliani: 350 mila costretti all’esodo, a lasciare case e ogni bene per fuggire con ogni mezzo in Italia dove furono malamente accolti. Nel 1996 Luciano Violante, esponente della sinistra italiana,propose che venisse istituita una giornata per riflettere su questo evento poco noto in Italia. Gianfranco Fini, il Presidente della Repubblica Ciampi e l’ex comunista, il capo dello Stato Giorgio Napolitano, firmarono la legge con cui nel 2004 il Parlamento istituiva una giornata commemorativa per le vittime dei titini. Perch’ tutti ricordassero il significato del Giorno del ricordo. Ma perché il 10 febbraio si ricordano le vittime delle foibe? In questa data nel 1947 entrò in vigore il trattato di pace con cui le province di Pola, Fiume, Zara, e parte delle zone di Gorizia e di Trieste, passarono alla Jugoslavia.

  • Ossa spezzate, atroci agonie, l’uomo ha superato Caino. Come bestie torturate, legati ai polsi con vile fil di ferro, gettati ancor vivi nell’oscurità. Massacro senza limiti, sterminio, carneficina, eccidio, genocidio, inumani vendette, stragi e rappresaglie coperte da anni e anni di silenzio per politiche infami. Fabio Magris, poesia sulle foibe.
  • Immagini Giorno del Ricordo

    Immagini Giorno del Ricordo

    Silenzio. Un silenzio funereo. Cavità, e buio, ed ancora silenzio. Violenza nella violenza, verità ribelle, violentata dalla Storia che deve offuscare la libera Resistenza, offuscata dalla voce del lamento dall’Inno di quel sacramento ululante nell’umanità disumana. Foibe. Marco Barone.

  • Erano giorni di sangue, erano giorni senza fine per le orde slave l’ultimo confine, erano gli ultimi fuochi di un’infinita guerra e quei barbari feroci volevano quella terra! Uomini e donne venivano massacrati, loro sola colpa: italiani essere nati. Vecchi e bambini gettati negli abissi, spinti giù nel vuoto dal gendarmi rossi!

© Riproduzione Riservata