• Google+
  • Commenta
8 marzo 2016

Unisa a Bogotà: piano internazionale dell’Università di Salerno

Unisa a Bogotà
Unisa a Bogotà

Unisa a Bogotà

Piano di Internazionalizzazione di Ateneo: Unisa a Bogotà: visita istituzionale presso la Universidad Católica de Colombia.

Continua la programmazione dell’Università di Salerno sul versante della collaborazione culturale e scientifica, al fine di accrescere la propria dimensione internazionale. Questa mattina la governance dell’Ateneo ha raggiunto la città di Bogotà, ospite della Universidad Católica de Colombia guidata dal Rettore Francisco Gómez Ortiz.

L’agenda degli impegni istituzionali della giornata ha previsto la firma di due accordi di cooperazione accademica. Il primo è relativo alla creazione dell’Istituto Internazionale di studi colombo-italiano, frutto della collaborazione tra le due Università, dello scambio di personale docente, ricercatore e amministrativo e dell’implementazione di progetti di ricerca congiunti.

Il secondo accordo è volto invece a promuovere gli studi dottorali offerti dall’ateneo salernitano in favore del personale docente, ricercatore e amministrativo dell’Universidad Católica de Colombia.

Scopo di tali accordi è quello di consolidare la partnership già da tempo attiva tra le due istituzioni, per lo svolgimento di attività didattiche e scientifiche integrate, di programmi di studio congiunti per gli studenti, di corsi di perfezionamento all’estero per neolaureati e di esperienze formative e d’impiego in settori tecnico-scientifici di particolare complessità.

Unisa a Bogotà: Le dichiarazioni del Rettore dell’Università di Salerno Tommasetti

Al riguardo, il Rettore Tommasetti dell’Università degli Studi di Salerno ha dichiarato: “Nel corso della mia ultima visita del 2013 ho constatato personalmente quanti nostri studenti, assegnisti, dottorati hanno avuto la possibilità di fare carriera professionale in Colombia. Con gli accordi di oggi, che rientrano nell’ambito dell’Accordo Quadro già attivo con l’Universidad Católica de Colombia, intendiamo promuovere e favorire nuove occasioni di confronto tra i dottorandi dei due Paesi, alimentando quel circuito virtuoso, storicamente attivo, tra le due Università. Questo viaggio rappresenta un nuovo importante passo verso l’internazionalizzazione”.

La visita colombiana continua nelle prossime ore con la cerimonia di conferimento del Master Honoris Causa al Ministro per la Pianificazione Economica.


© Riproduzione Riservata