• Bruzzone
  • Scorza
  • Gelisio
  • Bonetti
  • Chelini
  • Casciello
  • Meoli
  • Russo
  • Bonanni
  • Dalia
  • Grassotti
  • Santaniello
  • Paleari
  • Valorzi
  • Vellucci
  • Rossetto
  • Romano
  • di Geso
  • Crepet
  • Tassone
  • Rinaldi
  • Romano
  • Baietti
  • Liguori
  • Santopietro
  • Cocchi
  • Gnudi
  • Boschetti
  • Falco
  • Catizone
  • Leone
  • De Leo
  • Cacciatore
  • Alemanno
  • Andreotti
  • Barnaba
  • Buzzatti
  • Miraglia
  • Pasquino
  • Abete
  • Ward
  • Mazzone
  • Algeri
  • Coniglio
  • De Luca
  • Califano
  • Quarta
  • Quaglia

Università Europea di Roma: “vince in bono malum”

Antonietta Amato 24 Giugno 2006

Università Europea di Roma: "vince in bono malum": "Noli vinci a malo, sed vince in bono malum" (Rom 12, 21) ovvero “non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene”.

“Noli vinci a malo, sed vince in bono malum” (Rom 12, 21) ovvero “non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene”; questo è il motto dell’Università Europea di Roma, presso la cui sede, da martedì 28 giugno, cominceranno a svolgersi i test di ammissione per l’anno didattico 2006/2007.

Università non statale, sorta il 14 ottobre del 2004, in Via degli Aldobrandeschi 190, alla periferia ovest di Roma (nel quartiere Aurelio), attiva dall’ottobre 2005, l’Università Europea di Roma (UNIER) è stata legalmente riconosciuta il 4 maggio 2005, con il decreto del Ministro dell’Istruzione e della Ricerca, ed è stata dunque autorizzata a rilasciare titoli di studio aventi valore legale.

I Corsi di Laurea proposti spaziano dalle scienze giuridiche a quelle storiche, dalla psicologia all’economia aziendale.

Il modo migliore per entrare in contatto con il mondo dell’UNIER è senz’altro contattare l’Ufficio Orientamento, che oltre a fornire informazioni dettagliate sui Corsi di Laurea, offre servizi di consulenza gratuita, volti ad aiutare lo studente a capire quale sia la facoltà che più si addice alle sue capacità ed alle attitudini sviluppate durante il percorso delle scuole superiori.

L’ente promotore dell’Università è la Congregazione dei Legionari di Cristo.

La Legione di Cristo è un’importante congrega di religiosi (attualmente ne fanno parte 650 sacerdoti e circa 2.500 seminaristi), fondata a soli 21 anni da Padre Marcial Maciel, nel lontano 1941, la cui missione altro non è che “l’estensione del Regno di Cristo nella società secondo le esigenze della giustizia e della carità cristiana”.

La giovane Università Europea di Roma va ad inserirsi all’interno di una rete internazionale ormai consolidata, sorretta e gestita appunto dai Legionari di Cristo, che consta di 22 istituzioni di formazione di livello universitario (18 delle quali sono Università riconosciute) e ben 158 scuole.

Lo spirito che accomuna i docenti, i ricercatori e tutti coloro che lavorano all’interno di questa organizzazione, si basa sul principio che vede lo studente al centro di tutti i processsi di formazione e di istruzione.

Da ciò ne consegue tutta una serie di accorgimenti, metodi e provvedimenti, come strutture adeguate, accoglienti e moderne, messe a disposizione degli iscritti; proporzione tra numero di frequentanti e professori; servizio di guida e supporto all’ingresso, durante ed al termine del percorso di studi affrontato, fino al difficile ingresso del mondo del lavoro.

Un’altra caratteristica peculiare dell’Università Europea di Roma è che si prefigge, tra i suoi obiettivi principali, di orientare lo studente verso una crescita personale, che ne valorizzi l’impegno sociale, oltre che il mero apprendimento scolastico.

Proprio per questo, molte sono le iniziative che nel corso dell’anno vengono promosse per far avvicinare gli iscritti alle importantissime realtà del volontariato sociale.

Per ulteriori spiegazioni o domande, l’UNIER mette a disposizione un ottimo servizio di informazioni, reperibile telefonicamente, dal lunedì al giovedì (dalle 9.00 alle 17.30) ed il venerdì (dalle 9.00 alle 13.00), ai recapiti 06-66527894 oppure 06-66527294.

© Riproduzione Riservata
Antonietta Amato Studentessa alla facoltà di Economia, è entrata nel mondo del giornalismo giovanissima. Ha partecipato in qualità di direttrice ad un progetto che prevedeva la diffusione locale di un giornale prodotto completamente da ragazzi, i cui proventi sono stati devoluti interamente all’Unicef . Animata anche dalla passione per la scrittura, si è diplomata con una buona media al liceo classico, si è iscritta alla facoltà di economia e gestisce un’attività commerciale, ma continua a coltivare il sogno di poter lavorare un giorno in un’azienda che faccia dell’informazione apartitica la sua capacità distintiva. Il suo compito a Controcampus prevede la risoluzione di tutte le questioni relative alla organizzazione amministrativa, gestione utenze presso la testata: sarà ben disponibile a dare ai nostri collaboratori tutte le relative informazioni. Leggi tutto