• Google+
  • Commenta
22 maggio 2010

Campus Bio-Medico di Roma: A New York serata di gala per la ricerca contro la sordità

Il prossimo 22 maggio, nella Grande Mela, evento di premiazione di docenti italiani distintisi nella ricerca medica contro la sordità. Sarà l’occasione d’incontro tra il Prof. Fabrizio Salvinelli, Primario di Otorinolaringoiatria dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, e il Prof. John T. Roland, collega della New York University. L’obiettivo: far nascere una joint-venture italo-americana che progetti un impianto cocleare sottocute in grado di autoricaricarsi con i movimenti del corpo. Tra gli ospiti: il Senatore Cesare Cursi, l’Ambasciatore italiano a New York, il Direttore dell’Istituto per le ricerche ‘Sbarro’ di Filadelfia e i giocatori di baseball dei New York Mets.

Sarà molto più di una cena tra italiani d’America e conterranei che li raggiungeranno oltreoceano per l’occasione. Al quinto Gala annuale Sounds of Life, in programma il prossimo 22 maggio presso il Russo’s on the Bay, locale ‘in’ della zona di Howard Beach a New York (inizio ore 19.00 locali), si parlerà di ricerca medica e inizierà la gara per finanziare un nuovo progetto, teso a restituire vita normale a chi è colpito da sordità.

L’idea che il Prof. Fabrizio Salvinelli e gli Ingegneri del Campus Bio-Medico di Roma andranno a presentare alla serata della Rienzi Foundation for Cochlear Implant Research è quella di realizzare un impianto cocleare di ultima generazione, inseribile direttamente sottocute, completamente invisibile e capace di ricaricarsi da solo, sfruttando le oscillazioni naturali della testa e del collo.

Nel corso della visita negli USA, il Prof. Salvinelli riceverà un premio per la ricerca e incontrerà anche il team del Prof. John T. Roland, Associato in Otorinolaringoiatria e Neurochirurgia presso la New York University, per verificare la possibilità di portare avanti il progetto con un lavoro di collaborazione tra le due sponde dell’Atlantico.

Grande sponsor della manifestazione Sounds of Life, da ormai quasi un lustro, è un italiano, originario della Lucania, sbarcato da ragazzo, nel 1960, aoggiAggiungi un appuntamento per oggi danno lustro al nostro Paese. Ma per Mike Rienzi, imprenditore alimentare che è riuscito a importare nel Nuovo Mondo la cultura dei sapori e degli aromi del cibo italiano, i legami con il Paese d’origine hanno oggiAggiungi un appuntamento per oggi un significato tutto particolare: il suo nipotino, infatti, sordo dalla nascita, potrebbe ora giovarsi della collaborazione tra il Cochlear Implant Center della New York University e i ricercatori del Campus Bio-Medico di Roma, per ottenere un impianto cocleare di ultima generazione. Proprio per favorire attività di ricerca in questo ambito, Mike Rienzi ha fatto nascere nel 2005 la fondazione che porta il suo nome.

Gli impianti acustici cocleari sono sistemi per non udenti, costituiti da una capsula che viene inserita nell’orecchio interno e che bypassa la coclea, per far arrivare direttamente al cervello i segnali audio esterni, che diventano quindi ‘percepibili’. Quelli attualmente in uso sono i noti apparecchi visibili dietro l’orecchio, che presentano però limiti di carattere estetico e anche funzionale, come per esempio il fatto di non poter entrare in contatto con l’acqua.

E invece il vecchio Mike sogna proprio, con l’aiuto della scienza, di esaudire il desiderio del nipotino che oggiAggiungi un appuntamento per oggi si avvale di un impianto tradizionale: “Nonno, ora vorrei tanto poterci sentire anche quando vado in piscina”. Un sogno di qualità della vita che tocca aspetti ben più ampi e interessa milioni di persone. Secondo le statistiche fornite dalla Rienzi Foundation, un bambino su mille nasce ogni anno con gravi problemi di udito. Il nuovo impianto interesserebbe poi anche segmenti di popolazione meno giovane.

Per questo, alla serata parteciperanno anche rappresentanti della Fondazione Alberto Sordi, impegnata nella promozione di attività di ricerca sulle patologie della terza età. Il nome del grande Albertone ha suscitato l’entusiasmo degli invitati alla serata, curiosi di scoprire l’impegno profuso dall’attore a favore della ricerca e degli anziani. Così anche il nome del grande Alberto Sordi, per una volta nelle vesti inedite di “un italiano a New York”, contribuirà – gli organizzatori ci contano – alla gara di generosità per realizzare il sogno di Mike, del suo nipotino e di tante persone afflitte da problemi di sordità.

Tra gli ospiti, hanno confermato la propria presenza anche il Senatore Cesare Cursi, il Dr. Francesco Maria Talò, Console Generale d’Italia a New York, il Dr. Antonio Giordano, Direttore dell’Istituto per ricerche Sbarro di Filadelfia, il Prof. Paolo Arullani, Presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, il Dr. Luigi Altomare, membro del Direttivo della Fondazione Alberto Sordi, la Dr.ssa Liliana Colletti dell’Università di Verona, il Dr. Nicola Quaranta dell’Università di Bari, nonché numerosi docenti e medici del Cochlear Implant Center della New York University. A fare da testimonial, ci penseranno anche i giocatori del team di baseball dei New York Mets che il 25 agosto, con la Fondazione Rienzi e Rienzi & Sons, organizzeranno una serata benefica nello stadio Citifield di New York.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy