Nasce a Pisa la società IUR.AP per la giustizia amministrativa

Antonietta Amato 1 Giugno 2010

Nasce a Pisa nell’ambito del dipartimento di Istituzioni, impresa e mercato “Alessandro Cerrai”, un gruppo di professori di diritto e giustizia amministrativa e di giovani dottori di ricerca dell’Università di Pisa, docenti a contratto presso la stessa Università, hanno costituito la società “IUR.

AP” si occuperà di fornire servizi di formazione ed assistenza alle amministrazioni pubbliche nazionali, regionali e locali, attraverso il trasferimento del know-how e delle capacità innovative sviluppate all’interno dell’Ateneo pisano. La nuova società intende proporsi nel campo della formazione, un settore in cui i ripetuti interventi normativi e le trasformazioni in atto nel sistema amministrativo nazionale ed europeo rendono indispensabile un aggiornamento continuo da parte dei funzionari e degli operatori della pubblica amministrazione.

In particolare, la società mira a promuovere corsi di formazione a catalogo e “on demand” per funzionari pubblici e operatori della PA; corsi di preparazione post-universitaria e per i concorsi pubblici; attività di assistenza “on demand” per l’attuazione normativa e l’implementazione delle innovazioni; indagini, studi e ricerche per conto della pubblica amministrazione e di organismi pubblico-privati o di interesse pubblico.

La prima iniziativa messa in cantiere da IUR.AP sarà un workshop che si terrà lunedì 7 giugno nell’Aula Magna della facoltà di Scienze politiche, su “”Democrazia, efficienza e responsabilità per l’innovazione nella PA”, a cui parteciperanno il Consigliere di Stato, Roberto Garofoli, e i professori Alfredo Fioritto, Alberto Massera e Giuseppe Pericu.

Marianna Brescia

© Riproduzione Riservata
avatar Antonietta Amato Studentessa alla facoltà di Economia, è entrata nel mondo del giornalismo giovanissima. Ha partecipato in qualità di direttrice ad un progetto che prevedeva la diffusione locale di un giornale prodotto completamente da ragazzi, i cui proventi sono stati devoluti interamente all’Unicef . Animata anche dalla passione per la scrittura, si è diplomata con una buona media al liceo classico, si è iscritta alla facoltà di economia e gestisce un’attività commerciale, ma continua a coltivare il sogno di poter lavorare un giorno in un’azienda che faccia dell’informazione apartitica la sua capacità distintiva. Il suo compito a Controcampus prevede la risoluzione di tutte le questioni relative alla organizzazione amministrativa, gestione utenze presso la testata: sarà ben disponibile a dare ai nostri collaboratori tutte le relative informazioni. Leggi tutto