• Google+
  • Commenta
20 luglio 2010

Università del Sannio: Offerta formativa della facoltà di ingegneria

Crescita costante degli iscritti, valutazioni positive dei corsi da parte degli studenti. Solo alcuni dei risultati della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi del Sannio che ha presentato i suoi percorsi di studio alla vigilia delle immatricolazioni 2010/2011.

Nel corso di una conferenza stampa, il preside Filippo de Rossi ha illustrato i dettagli dell’offerta formativa articolata in corsi di laurea, di durata triennale, e in corsi di laurea magistrale (la vecchia specialistica), di durata biennale. Il costante contatto con il mondo produttivo ha permesso alla Facoltà di Ingegneria di strutturare i corsi di laurea in Ingegneria Civile, Ingegneria Informatica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Elettronica per l’Automazione e le Telecomunicazioni in modo da fornire agli studenti una preparazione ampia e una predisposizione ad adattarsi ai cambiamenti di un settore lavorativo in continua evoluzione. In linea con la più recente riforma degli studi universitari (DM 270/04), tali corsi prevedono non più di 20 esami.

Per la laurea magistrale dei corsi di Ingegneria Civile, Ingegneria Informatica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Elettronica per l’Automazione e le Telecomunicazioni sono previsti, invece, al massimo 12 esami. In particolare, sono interateneo i corsi di laurea magistrale in Ingegneria Civile e Ingegneria Energetica. “La collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’- ha spiegato il professore de Rossi – ha portato all’attivazione di due corsi interateneo a titolo congiunto. Unisannio e Federico II condividono risorse umane e strumentali, ma i corsi restano di fatto dell’Ateneo sannita”.

Per iscriversi è obbligatorio sostenere il test di accesso ovvero di autovalutazione. Ha spiegato i particolari di questa prova necessaria ma non selettiva, il docente delegato per la Facoltà di Ingegneria, professore Gaetano Continillo. La prova si svolgerà, come in tutte le altre Facoltà di Ingegneria d’Italia, il 1° settembre. Per essere ammessi, dal 13 luglio al 30 agosto, è attiva la procedura on line di preiscrizione, a cui si accede dal sito web www.unisannio.it. La Facoltà offre agli studenti la possibilità di sostenere la prova di orientamento adottata nella quasi totalità delle Facoltà di Ingegneria italiane aderendo al Centro Interuniversitario per l’accesso alle Scuole di Ingegneria ed Architettura (C.I.S.I.A.), www.cisiaonline.it . La Facoltà di Ingegneria, nel caso in cui il risultato della prova indichi la presenza di insufficienze iniziali, provvederà ad attribuire Obblighi Formativi Aggiuntivi (O.F.A.) consistenti nella frequenza di un Corso di Recupero da 6 crediti opportunamente organizzato e nel superamento del relativo esame di profitto. Gli O.F.A. saranno attribuiti anche a coloro che, pur avendo espletato la procedura di ammissione alla prova di orientamento, non vi abbiano poi preso parte. Il fatto che l’Università degli Studi del Sannio fa parte della rete nazionale C.I.S.I.A., consentirà anche a chi ha svolto la prova in un’altra Università di iscriversi all’Ateneo sannita, e viceversa. Presso la segreteria di Facoltà (Palazzo Bosco Lucarelli – Corso Garibaldi) o presso l’ufficio orientamento (segreteria studenti – Complesso Sant’Agostino) le aspiranti matricole possono ottenere tutte le informazioni su come affrontare al meglio il test d’ingresso.

A margine della conferenza stampa, il preside de Rossi è intervenuto sulla protesta in corso negli Atenei italiani contro il complesso di norme, approvate ed in via di approvazione, in materia di Università, presentando un documento, approvato in sede di Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Ingegneria, che invita il Governo e il Parlamento a rivederne i contenuti, riducendo al massimo possibile il taglio delle risorse umane e finanziarie e rivedendo le politiche di reclutamento e progressione del personale universitario al fine di non penalizzare le componenti più giovani, e più deboli, né i tanti giovani studiosi che aspirano ad intraprendere la carriera universitaria.

“Per molte università italiane si verificheranno seri problemi di bilancio economico. L’Ateneo sannita – ha rassicurato il Preside – non avrà queste difficoltà perché è riuscito ad essere virtuoso, amministrando con parsimonia le risorse a disposizione”. Resta l’agitazione, diffusa in molti atenei italiani, e in prevalenza nelle facoltà di ingegneria, che come conseguenza potrebbe anche portare ad uno slittamento dell’inizio dei corsi a settembre.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy