• Google+
  • Commenta
2 agosto 2010

Nota dell’università’ di Salerno in relazione alla vertenza delle maestranze impegnate nei lavori della biblioteca tecnico-scientifica

Con riferimento alle notizie apparse sulla stampa in merito al mancato pagamento di alcuni arretrati ad operai impegnati nella realizzazione della Biblioteca Tecnico Scientifica, è utile innanzitutto precisare che eventuali inadempienze sono da ascrivere esclusivamente alle Imprese esecutrici dell’opera non avendo l’Ateneo alcun rapporto diretto con i lavoratori impegnati.

In merito al procedimento di surroga e pagamento diretto dell’Ateneo di tali emolumenti, è da precisare che non vi è stato alcun rifiuto da parte dell’Ente ad attivarlo.

La formale richiesta del legale nominato da CGIL e CISL, da pochi giorni pervenuta in Ateneo, non ha avuto ancora seguito in quanto da dettagliare con importi e nominativi a cui corrispondere gli emolumenti stessi, nel caso dovesse permanere l’inadempienza dell’Impresa esecutrice, già all’uopo diffidata ad adempiere.

Il procedimento di surroga, già attivato senza alcun problema in passato dall’Ateneo, è attivabile in qualsiasi momento indipendentemente dalle date in cui vengono emessi i pagamenti periodici degli stati d’avanzamento lavori da effettuarsi alle Imprese esecutrici. Si sottolinea comunque che nessun certificato di pagamento a nessun titolo è stato emesso per l’opera in oggetto dopo la nota di richiesta di surroga del legale nominato da CGIL e CISL.

Ciò nella direzione da sempre seguita dall’Ateneo, anche negli appalti pubblici, di garantire il rispetto delle norme in materia e la conseguente tutela dei diritti dei lavoratori.

Google+
© Riproduzione Riservata