• Google+
  • Commenta
22 settembre 2010

24 Settembre Notte dei ricercatori: ricerca in piazza per i cittadini

24 Settembre Notte dei ricercatori
24 Settembre Notte dei ricercatori

24 Settembre Notte dei ricercatori

Per il quinto anno consecutivo torna in Italia la “Notte dei ricercatori”, evento che ogni anno rappresenta in differenti città europee un’occasione per avvicinare il grande pubblico al mondo della ricerca e per creare un canale di comunicazione tra i cittadini e i ricercatori.

Il 24 Settembre i ricercatori dimenticheranno per una notte le problematiche attualissime e le proteste in atto contro la discussa riforma Gelmini.

Proprio per la difficile situazione vissuta dalla ricerca, quest’anno l’evento assume particolare rilievo: in questo Settembre infuocato, con i ricercatori sul piede di guerra, l’avvio dell’anno accademico rischia di essere caratterizzato da gravi rallentamenti in numerosi centri universitari o, come a Bologna, ne è addirittura a rischio la partenza.

Ecco perché, pur mettendo in secondo piano per qualche ora queste tristi vicende, la “Notte dei ricercatori”, può servire quest’anno più che mai a sensibilizzare i cittadini sulla precarietà del sistema ricerca in Italia. L’evento è promosso dalla Commissione europea all’interno del 7° Programma Quadro in Ricerca e Sviluppo Tecnologico.

L’iniziativa si svolgerà in diverse città di due regioni italiane, Piemonte ed Emilia-Romagna, e in altre città quali Roma, Venezia, Bolzano, Trieste, Salerno, Genova e Frascati. In ognuno di questi centri attraverso esperimenti, dimostrazioni, spettacoli, lezioni aperte, musica, mostre, visite guidate, laboratori aperti, si cercherà di mettere in scena la quotidianità del lavoro dei ricercatori. Ogni città ha scelto un tema che rappresenta il filo conduttore della manifestazione.

Particolarmente degno di nota è il concorso video indetto nella città di Bolzano, il cui obiettivo è di stimolare le persone a rappresentare in un cortometraggio l’immagine del lavoro del ricercatore e del suo mondo ().

Allo stesso modo, molto importante è l’iniziativa lanciata dal centro di ricerche dell’ENEA, nei pressi di Roma, che per una notte sceglie di aprire al pubblico le porte dei laboratori per delle visite guidate.

Arturo Catenacci

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy