• Google+
  • Commenta
25 settembre 2010

Numero chiuso, discutiamone

Si è tenuta mercoledì 22 Settembre, alle ore 10,30, presso l’aula magna della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Messina la conferenza-incontro informativo “Accesso Vietato: Il numero chiuso compie dieci anni: selezione dei più meritevoli o negazione del diritto allo studio? Le risposte della giustizia investita da chi si è sentito illegittimamente escluso”.

Ad organizzare l’evento le associazioni studentesche Omnia e Aegee Messina, in collaborazione con il Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM). L’ intento era quello di creare un dibattito all’interno dell’ateneo, cercando inoltre di dare delle risposte ai quesiti che gli studenti che si imbattono nei test a numero chiuso si pongono:
Nel 2010 il numero chiuso è ancora la risposta più adeguata alle esigenze del mondo accademico e lavorativo?

È giusto decidere future carriere sulla base di test di “cultura generale e ragionamento logico” che non tengono conto né di motivazioni ed aspirazioni personali, né di carriere e risultati scolastici già conseguiti?

Se non si viene ammessi, che fare: Scegliere un corso che non ci soddisfa? Ritentare i test l’anno dopo, nel frattempo frequentando un corso affine? Rivolgersi alla giustizia dei tribunali per coronare le proprie aspettative? E quest’ultima strada: cosa comporta? A cosa si va incontro, sia in termini legali e procedurali, che di costi, tempi ed impegno? Quali possono essere le conseguenze ed i possibili risultati di tale scelta?

Sono stati invitati ad intervenire:
-* Prof. Francesco Tomasello, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Messina
-* Prof. Emanuele Scribano, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia
-* Prof. Vincenzo Chiofalo, Preside della Facoltà di Medicina Veterinaria
-* Prof Artenisio Alfredo Carducci, Coordinatore del Consiglio di corso di laurea in Medicina e Chirurgia
-* Prof. Marcello Bartolotta, Presidente E.R.S.U. Messina
-* Dott. Giacomo Caudo, Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Messina
-* Dott. Pasquale Veneziano, Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Reggio Calabria
-* Dott. Walter Mazzucco, presidente nazionale del SIGM e componente dell’Osservatorio Regionale della Formazione Medico Specialistica
-* Dott. Francesco Rella, esperto del comune di Messina per la costituzione di un sistema di relazioni e rapporti con il mondo giovanile, con particolare riferimento a quello universitario e Consigliere Provinciale.

Inoltre una relazione tecnica informativa è stata tenuta dall’Avv. Santi Delia (tutor di diritto amministrativo presso la scuola per le professioni legali della Facoltà di Giurisprudenza, membro della commissione riforme ed attività legislativa istituita con legge 311/2004 e curatore di molti ricorsi attinenti l’argomento nei confronti delle sedi universitarie di Brescia, Catania, Catanzaro, Ferrara, Firenze, Foggia, Genova, L’Aquila, Messina, Milano, Modena, Napoli, Roma, Palermo, Pavia, Padova, Parma, Pisa, Sassari e Siena).

A presiedere l’incontro e a moderare il dibattito il presidente del SIGM Messina, Dott. Antonio Carnì.

Federico De Blasi

Google+
© Riproduzione Riservata