• Google+
  • Commenta
19 ottobre 2010

L’Università di Scienze Gastronomiche al Salone del Gusto e Terra Madre 2010

Studenti in prima linea nell’organizzazione di eventi e attività
Dal 21 al 25 ottobre degustazioni, presentazioni di libri e progetti, esperimenti di analisi sensoriale,

Eat-in e seminari per uno stile di vita sostenibile

Un grande spazio all’interno del padiglione 5, all’ingresso del Salone del Gusto, è riservato quest’anno all’Università di Scienze Gastronomiche.
Durante i 5 giorni della manifestazione torinese una serie di attività nell’area UNISG, dove numerosi pannelli illustrano le peculiarità e i progetti dell’ateneo, andranno a scandire le giornate.

Protagonisti sono in primo luogo gli studenti che hanno organizzato un fitto calendario di eventi: degustazioni, dimostrazioni di attività didattiche, presentazioni di libri e progetti targati UNISG.

In particolare l’agenda dello stand prevede ogni giorno l’appuntamento con “Gli assaggi”, momenti di didattica su diversi prodotti, dal cioccolato ai salumi, quindi dimostrazioni di analisi sensoriale a cura di Luisa Torri, docente di Laboratorio di misure gastronomiche e un immancabile Thè delle 5 dove si potrà dialogare con studenti e staff dell’ateneo.

Il programma completo con il “Giorno per Giorno dello stand UNISG” è visibile su sito www.unisg.it

Nello stand sarà inoltre possibile ottenere dettagli e materiale sui corsi dell’Università, incontrare docenti e staff, prenotarsi per le Giornate Aperte 2011 che si terranno sabato 29 gennaio, sabato 2 aprile e sabato 14 maggio, informarsi sulla presenza dell’UNISG alle principali fiere dell’orientamento universitario in Italia e all’esterno.

Inoltre, accanto all’attività nello stand, molti studenti sono in prima linea nell’organizzazione di specifiche attività e iniziative.

In primo luogo la Condotta dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo gestisce dal 22 al 24 ottobre, “Dire fare mangiare”, una serie di laboratori in uno spazio all’interno del Padiglione 5 dove ci si confronterà, nel corso di tre appuntamenti giornalieri, con ospiti e relatori di varia estrazione.

“Dire fare mangiare” rappresenta, come raccontano i suoi ideatori, “un momento di dialogo con attivisti, piccoli produttori, artisti per imparare a esercitare in maniera più consapevole il proprio ruolo di consumatore attento e socialmente responsabile”.
Il calendario di “Dire fare mangiare” e le modalità di partecipazione sono reperibili sul sito:

http://www.lacondottaunisg.it/salone.php

A ciò si aggiunge poi la novità dei Laboratori Itineranti, ovvero tre appuntamenti giornalieri ripetuti per i tre giorni centrali del Salone a spasso per gli stand regionali, con un filo conduttore caratteristico e una guida che condurrà i partecipanti tra un assaggio e l’altro, esplorando le produzioni locali e le loro storie. Il calendario dei Laboratori Itineranti si trova su:

http://www.lacondottaunisg.it/itineranti.php

Alcuni studenti, inoltre, dopo aver viaggiato attraverso Puglia, Calabria, Sardegna, Trentino e Umbria, hanno organizzato attività di promozione con i vari produttori e le Condotte regionali Slow Food, sviluppando interessanti abbinamenti di prodotti e incontri gastronomico-culturali nelle rispettive aree regionali.

Ma non è tutto: sabato 23 ottobre dalle 12,30 alle 15 sulla “Rampa Nord” di accesso alla pista del Lingotto avrà luogo l’Eat-in organizzato dai nostri studenti insieme ai giovani delegati di Terra madre provenienti da tutto il mondo (oltre 250 i giovani coinvolti). L’Eat-in è un momento di riflessione sul cibo e d’incontro/confronto tra le persone. Il cuore dell’evento consiste in una tavolata attorno alla quale tutti i partecipanti si riuniscono pubblicamente a mangiare condividendo il proprio cibo e il proprio tempo.

Infine numerosi studenti UNISG facenti parte dello Youth Food Movement – un network internazionale che raggruppa giovani contadini, cuochi, artigiani, attivisti e studenti che operano per cambiare il futuro del cibo – coordineranno seminari e workshop all’interno di Terra Madre.

Per informazioni sull’Eat-in e sullo Youth Food Movement:

http://www.youthfoodmovement.org/

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy