• Google+
  • Commenta
27 ottobre 2010

Nel Cinema come nella vita. Patrice Leconte ospite di incontri al Bo.

NEL CINEMA COME NELLA VITA
PATRICE LECONTE OSPITE DI INCONTRI AL BO

Mai perdere l’occasione per un incontro, sembra essere questo il file rouge che attraversa la vasta filmografia del regista francese Patrice Leconte. Perché un incontro può cambiare la vita, può metterci di fronte all’evidenza che le cose non sono come pensavamo, può sconvolgere ogni piano e portarci alla conoscenza di misteri e segreti. Come succede ad Anna in Confidenze troppo intime (2003), commessa in una boutique di lusso che confida se stessa a un consulente fiscale invece che allo psicanalista, o al professore Manesquier e Milan protagonisti di un incontro casuale dagli esiti drammatici in L’uomo del treno, fino ad arrivare all’ultimo lavoro del cineasta parigino Il mio migliore amico (2006) nel quale François, moderno misantropo messo alle strette dai colleghi di lavoro che lo accusano di non avere amici, dopo aver conosciuto il tassista Bruno si accorge dell’importanza di una amicizia spontanea. Muovendosi fra sceneggiature ricercate e tecnica cinematografica accurata, Leconte fa del suo cinema un modo per intendere la vita, per raccontare le nevrosi e i disagi della contemporaneità. In un’intervista a Tempi Moderni ha dichiarato “Nel cinema spesso tutto è troppo chiaro, si mostra tutto, mentre sono le zone d’ombra quelle interessanti, nel cinema come nella vita.”

Venerdì 29 ottobre, nell’Aula Nievo del Palazzo del Bo alle ore 11.00, sarà ospite degli Incontri al Bo il regista Patrice Leconte.
L’incontro è organizzato dai Dipartimenti di Discipline Linguistiche, Comunicative e dello Spettacolo, di Romanistica dell’Università di Padova e dall’Alliance Française.

Il regista parigino sarà inoltre presente alla proiezione del film Confidenze troppo intime (2003) che sarà proiettato al cinema MPX (via Bonporti 22 a Padova) venerdì 29 ottobre alle ore 21.00. La serata è organizzata dall’Università degli Studi di Padova in collaborazione con Il Cineforum Effetto Cinema e con la dodicesima edizione dell’iniziativa EC Classic.

Patrice Leconte è nato a Parigi nel 1947. Fin dall’adolescenza si cimenta con la macchina da presa girando alcuni cortometraggi. A vent’anni frequenta l’Istituto di Alti Studi Cinematografici a Parigi e inizia la collaborazione con i Cahiers du cinéma. Negli anni ’70, oltre a realizzare vari spot pubblicitari, firma alcuni cortometraggi, mentre è del 1975 il primo lungometraggio Il cadavere era già morto. Tanti i titoli di successo nella lunga filmografia fra i quali Tandem (1987), Il marito della parrucchiera (1990), La ragazza sul ponte (1999).

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy