• Google+
  • Commenta
7 dicembre 2010

“Elezioni, propaganda politica contrasto delle mafie”

L’incontro avverrà il 14 dicembre 2010 nella Sala Stampa dell’Università della Calabria e darà l’occasione di discutere sull’importanza della legge Lazzati“Elezioni, propaganda politica contrasto delle mafie” è il titolo del seminario che si terrà martedì 14 dicembre 2010, dalle 9.30 alle 12.30, presso la Sala Stampa dell’Università della Calabria.

Argomento principale sarà la discussione sulla legge n. 175 del 13 ottobre 2010, la cosiddetta legge Lazzati, che prevede il divieto di svolgimento di propaganda elettorale per le persone sottoposte a misure di prevenzione.

L’approvazione della legge Lazzati costituisce una vera e propria vittoria della legalità, in quanto vieta ai sottoposti a sorveglianza speciale di svolgere campagna elettorale (in maniera diretta o indiretta) e prevede, per chi vi si sottrae, delle pene che arrivano fino a cinque anni di carcere. Per i candidati che si affidano a pregiudicati per la campagna elettorale sono previste, inoltre, la decadenza dagli uffici e la successiva ineleggibilità.

Si tratta di un passo decisivo nella lotta alla criminalità organizzata, teso a recidere quel legame che spesso ha unito la mafia alla politica: è la prima volta che una legge dello Stato interviene così direttamente all’interno della campagna elettorale, punendo non solo i pregiudicati che ne prendono parte, ma anche i politici che potrebbero essere avvantaggiati da questa “contaminazione”.

La legge Lazzati deve la propria esistenza al magistrato lametino Romano De Grazia che, insieme al Centro Studi Lazzati, da lui fondato, ha portato avanti questo progetto per circa 18 anni.

Il Ddl era arrivato per la prima volta in Parlamento nel 1993, con l’Onorevole Mario Tassone, per poi essere trascurato; solo nel 2010 è stato di nuovo presentato in Parlamento, approvato dalla Camera, con il sostegno di un gruppo di deputati calabresi (appartenenti ad entrambi gli schieramenti), e poi dal Senato.

Prenderanno parte al seminario, dopo i saluti del Rettore Giovanni Latorre, importanti personalità del mondo giuridico e accademico: parteciperanno infatti i professori Giampiero Calabro, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, Enrico Caterini, Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Guerino D’Ignazio, Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Silvio Gambino, Direttore della Scuola Superiore di Scienze delle Amministrazioni Pubbliche.

Interverranno inoltre il dott. Romano De Grazia, Magistrato della Suprema Corte di Cassazione, il dott. Dario Granieri, Procuratore della Repubblica di Cosenza, il dott. Renato Greco, Presidente del Tribunale di Cosenza, e il dott. Franco Marzano, Presidente della IV Sez. Penale Suprema Corte di Cassazione.

Susanna Arcuri

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy