• Google+
  • Commenta
20 dicembre 2010

La nuova sede del Polo di Lecco del Politecnico di Milano

Dove sorgerà?
Con la posa della prima pietra, il nuovo Polo Universitario di Lecco è finalmente realtà. Esso sorgerà al posto del vecchio Ospedale Civile in un’area compresa tra via Ghislanzoni (lato nord) e la sua parallela via Previati (lato sud)

PARTNER
Regione Lombardia, MIUR, UniverLecco-Sondrio, Camera di Commercio di Lecco, Comune, Provincia, Azienda Ospedaliera di Lecco
Quali sono le sue dimensioni?
Il progetto, dimensionato per una popolazione di 2.000 studenti, prevede in questa fase sia la realizzazione di strutture nuove (per un totale di 11.000 mq) sia il recupero di edifici esistenti (5.200 mq).

Come saranno utilizzati gli spazi?
Nelle strutture ristrutturate sorgeranno:

– 1 reception
– 1 sala riunioni
– 8 uffici
– 1 sportello Poliself
– 4 segreterie
– 3 sale riunioni
– 3 salette studio
– 28 uffici

Nell’edificio di nuova costruzione, invece, troveranno spazio:

– 1 sala lettura
– 1 bar
– 29 aule
– 28 laboratori
– 1 parcheggio (103 posti auto + 4 posti moto)
– 1 area carico/scarico

Quando termineranno i lavori?
Il periodo di tempo necessario per completare l’opera è di 18 mesi dall’avvio dei lavori.

Quale sarà l’immagine degli edifici?
Lo spirito di Università “aperta” sarà chiaro già dallo skyline esterno e ancor più riconoscibile dai dettagli interni. La sua presenza urbana sarà quindi percepita per le sue qualità di “leggerezza”, trasparenza, permeabilità.
I materiali e i colori che saranno utilizzati sono attinti dalla tavolozza di colori e materiali legati alla storia e alla simbologia del luogo: l’alluminio, l’acciaio, il vetro.

Il colore esterno sarà bianco, dall’esterno saranno però riconoscibili le aree interne dipinte a colori accesi che andranno a contraddistinguere le diverse funzioni universitarie.

L’appalto per la costruzione del nuovo Campus Universitario è stato assegnato alla Colombo Costruzioni.

La delibera del Consiglio di Amministrazione del 19 dicembre 2006 ha avviato la procedura per la realizzazione del nuovo complesso universitario.

Google+
© Riproduzione Riservata