• Google+
  • Commenta
15 dicembre 2010

Roma Tre : DAMS non controllato da Ateneo

Ad un solo giorno dagli scontri dei black bloc nel centro di Roma, totalmente incuranti del rispetto delle regole, delle Istituzioni e dei diritti stessi di cittadini e turisti, quasi nel più assoluto silenzio si assiste all’ennesimo episodio di “(non) gestione” delle Facoltà da parte dell’Università degli Studi Roma Tre dell’Ateneo.

Roma Tre

Roma Tre

“Dopo aver lasciato la Facoltà del DAMS occupata da manifestanti per più di una settimana, oggiAggiungi un appuntamento per oggi un’aula della stessa è stata tranquillamente prestata ad un’iniziativa (l’assegnazione del premio “Maria Baiocchi” 2010) di Niki Vendola e Vladimir Luxuria”, così Diana Fabrizi, Presidente di Azione Universitaria Roma3.

“E’ arrivato il momento di utilizzare realmente le Facoltà per ciò che sono, cioè il luogo dove i nostri studenti devono, e non dovrebbero, studiare e apprendere attraverso gli insegnamenti dei proprio docenti”. “Noi di Azione Universitaria – continua la giovane dirigente romana – proseguiamo le nostre battagli per difendere il diritto allo studio e ci chiediamo infatti quando gli studenti saranno rispettati per quello che sono, e quando godranno finalmente dei propri diritti per i quali pagano le tasse”.

Dello stesso avviso Mimmo Paternoster Consigliere Nazionale degli Studenti Universitari del gruppo Studenti per la Liberta – Azione Universitaria: “Non è concepibile non solo che nelle facoltà non siano più garantiti i servizi minimi agli studenti: lezioni, ricevimenti, uso di aule studio ecc., ma che addirittura le aule che dovrebbero essere destinate a chi paga le tasse vengano in realtà utilizzate per tirare la volata per l’apertura della prossima campagna elettorale. È ora che chi gestisce gli atenei si renda conto che essi esistono per gli studenti e non per ricambiare piaceri e favori all’amico di turno”.

A creare sconcerto tra gli studenti è anche e sopratutto l’invito per Niki Vendola, Presidente della Regione Puglia, la cui partecipazione ad una simile iniziativa non rientra certamente tra i suoi incarichi regionali. “Siamo basiti che proprio lui che nei suoi anni di governo della regione puglia ha prima creato lo scandalo delle borse di studio per i master dei fuori sede e poi quest’anno ha tagliato le borse di studio regionali per gli studenti universitari, venga nel nostro ateneo a conferire un premio per le migliori tesi di dottorato” Così Elena Gorgoni, dirigente di Azione Universitaria proveniente da Lecce e studentessa di RomaTre: “Vendola farebbe bene a governare la sua, anzi la nostra, Puglia anziché continuare a sfruttare i soldi dei pugliesi per farsi campagna elettorale”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy