• Google+
  • Commenta
17 febbraio 2011

Università Cà Foscari : Archeologia marittima in Croazia

Si svolgerà il 22 febbraio presso la sede di Palazzo Malcanton Marcorà della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia l’incontro di studi italo-croato Archeologia marittima in Croazia. Progetti e interventi di ricerca e tutela sui relitti medievali e moderni organizzato da Carlo Beltrame e Sauro Gelichi del Dipartimento di Studi Umanistici.

L’incontro sarà l’occasione per rendere pubblico l’accordo di cooperazione tra il dipartimento di Ca’ Foscari e il Dipartimento per l’Archeologia subacquea dell’Istituto di Conservazione di Zagabria.

Il primo progetto, finanziato da parte italiana dalla Regione Veneto, è lo scavo svoltosi nel 2010 sul relitto di nave veneziana della fine del XVI secolo dell’isola di Mljet, antica Meleda. La nave, affondata su uno scoglio a 40 metri di profondità, trasportava un carico di ceramica ottomana di Iznik ed era armata con artiglierie in bronzo presumibilmente veneziane. Oltre a questo scavo verranno presentate le attività del dipartimento croato su altri relitti medievali e moderni a cui seguiranno interventi sulle artiglierie genovesi e veneziane recuperate dai fondali croati. Anche queste ultime saranno oggetto di studio nel corso di un progetto finanziato dalla Regione Veneto che, intanto, nel corso del 2011 interesserà i cannoni conservati in Grecia.

All’incontro verrà presentato anche lo scavo sul relitto dei primi del ‘700, rinvenuto di fronte alla bocca di porto di Malamocco nel corso dei lavori per il MOSE. Il relitto è stato identificato preliminarmente come il vascello veneziano Croce Rossa.
Alle 16.00 verrà presentato e commentato dal prof Luca Molà dell’Istituto Universitario Europeo di Fiesole il volume Ships and Guns. The sea ordnance in Venice and Europe between the 15th and the 17th centuries, atti del convegno svoltosi a Ca’ Foscari curati da Carlo Beltrame, che insegna Archeologia marittima, e da Renato Gianni Ridella, esperto di artiglierie navali. Il volume, pubblicato ad Oxford, raccoglie contributi sulle artiglierie navali di varie produzioni ed è incentrato sulla produzione veneziana.

Google+
© Riproduzione Riservata