• Google+
  • Commenta
7 marzo 2011

Gomorra segue il destino di Romanzo Criminale e diviene serie tv

Non è una novità che televisione e cinema collaborino per realizzare prodotti commercialmente appetibili. Si guardano,traggono ispirazione e personaggi e li immettono in un circuito nuovo.
Ed ecco che dal film “Romanzo Criminale” di Michele Placido si ha la serie tv prodotta da Sky e divenuta cult, o che dalla serie sperimentale “Boris” si sia arrivati al film in uscita al cinema il Primo Aprile.

Ora tocca anche a Gomorra. Da libro a film, dal film alla serie, tutto sotto l’occhio attento del suo autore natìo Roberto Saviano. L’idea originaria vorrebbe un episodio per ogni capitolo ed un regista differente per ogni episodio.
Il film diventa una una saga in dodici episodi” commenta Andrea Scrosati, vicepresidente di Sky Italia, “ogni episodio segue fedelmente i capitoli del libro, con qualche aggiornamento. L’idea è di affidare a registi diversi i vari capitoli-film“.

Aumenterà così lo spazio da dedicare alle microstorie narrate nel libro e allo stesso riaccendere i riflettori sulla Camorra, sul suo radicamento territoriale, sulla sua costruzione sociale, ma anche sulla gente comune costretta a vivere a contatto con questa realtà.

Fra i nomi di potenziali registi c’è quello di Stefano Sollima, già regista di “Romanzo Criminale, la serie”, a cui verrebbero affidati anche due episodi. La serie potrebbe essere pronta per il 2012 e andrebbe, ovviamente, in onda su Sky.

L’attenzione di Sky si rivolgerà anche alla malavita del Nord, raccontando la storia di Felice Maniero, malvivente che afflisse la zona del Brenta. Il ruolo è già stato affidato a Elio Germano.

Irene Cassaniti

Google+
© Riproduzione Riservata