• Google+
  • Commenta
15 marzo 2011

Università di Padova : Forum Ricerca Innovazione Imprenditorialità

Da giovedì 17 a sabato 19 marzo si terrà a Padova il quarto Forum Ricerca Innovazione Imprenditorialità. Diviso in cinque sessioni di lavoro e una serata dedicata ai temi della Scienza, il Forum mette assieme tre elementi – Ricerca, Innovazione Imprenditorialità – che rappresentano il futuro per molti giovani, scienziati, ricercatori e nuovi imprenditori. Dall’importanza e dal peso che viene dato a questi temi dipende in larga misura la capacità di sviluppo di una moderna società.

«Il quarto Forum Ricerca Innovazione Imprenditorialità inizia all’insegna dei giovani. Giovani che si distinguono nel campo della ricerca e della creazione di nuove imprese. Sono questi talenti la vera nuova ricchezza delle nazioni in un contesto globale nel quale si compete prevalentemente con gli strumenti della conoscenza. In Italia ci sono molti giovani di talento» sostiene Moreno Muffatto ideatore del Forum e docente dell’Università di Padova «ed è dimostrato dal loro successo quando vanno all’estero. Ma nel loro paese spesso hanno poca voce e poco peso. Sono giovani e giovanissimi che hanno aspettative e sogni, ma soprattutto bisogno di un futuro che crei le condizioni per realizzare questi sogni. Il Forum 2011 mette al centro dell’attenzione questi giovani con due iniziative. La prima è l’organizzazione, in stretta collaborazione con l’edizione italiana di “Technology Review”, del premio nazionale “TR-35 Giovani innovatori”, istituito per la prima volta in Italia. I giovani premiati hanno progetti ambiziosi e per loro è stato pensato un premio con una prospettiva internazionale. Non meno importante è il tema della creazione di nuove imprese. È ancora possibile creare imprese innovative in Italia? Il Forum organizza a tal fine “YouToBiz”, in cui i giovani imprenditori presentano le loro start up a un pubblico di esperti e investitori, ma anche a molti altri giovani desiderosi di capire i percorsi, le difficoltà e anche i successi di chi ci ha creduto e continua con il proprio impegno a dimostrare che è possibile creare imprese innovative.»

Giovedì 17 marzo alle ore 9.15 in Sala dei Giganti del Palazzo Liviano i lavori si apriranno alla presenza di Giuseppe Zaccaria, Rettore dell’Università di Padova, Moreno Muffatto, responsabile scientifico del Forum, e Alessandro Ovi, Direttore di Technology Review Italia, con il Premio TR35 – Giovani innovatori. Gli obiettivi del Premio Nazionale TR-35 Giovani innovatori, promosso sono quelli di sostenere il valore della ricerca scientifica per lo sviluppo economico e sociale, divulgare le migliori idee ed i migliori progetti innovativi, contribuire all’individuazione di risorse finanziarie per progetti di nuova generazione e diffondere una cultura imprenditoriale basata sull’innovazione.
«È un premio che nasce nel 1999 con l’obiettivo di selezionare i più brillanti innovatori di età inferiore ai 35 anni» dice Alessandro Ovi, Editore e Direttore “Technology Review” edizione italiana «La edizione italiana di TR35, che quest’anno per la prima volta si affianca a quella della rivista del MIT e sarà tra breve seguita dalla edizione indiana e da quella cinese, premia i 10 migliori innovatori dell’anno nel nostro paese. I giovani premiati sono il risultato di una raccolta di candidature (un centinaio) e di una selezione durate nove mesi. I settori di Bio, Info, Tecno (Advanced Technologies) seguono la classificazione della nostra rivista. Tuttavia, per molti dei TR35 è emersa una multidisciplinarità che, secondo i canoni della teoria dell’innovazione, è un ottimo segno di innovazione dell’innovazione. Che la premiazione avvenga mentre si celebrano in Italia i 150 anni dell’Unità e a Boston i 150 anni del MIT, è una coincidenza certamente di buon auspicio ».
Tra gli ospiti della mattinata Isabella Chiodi, Vice Presidente IBM Italia, Piero Gaffuri, AD RaiMedia, Patrizia Grieco, AD Olivetti, Brian Bergstein,Technology Review USA, Andrea Aparo, Vice Presidente Technology Intelligence Finmeccanica, e Sergio Dompé, Presidente Dompé Farmaceutici.

Dalle ore 14.30 sempre in Sala dei Giganti del Palazzo Liviano il pomeriggio del Forum prosegue con YouToBiz – Costruisci la tua impresa. YouToBiz è l’opportunità concreta di incontrare e interagire con imprenditori che operano nell’alta tecnologia, fondatori di incubatori, esperti di finanza e di venture capital. I protagonisti e la punta di diamante dell’imprenditorialità innovativa italiana presenteranno le proprie storie, di successo, i modelli di business vincenti, le difficoltà e le opportunità di percorsi professionali che richiedono la capacità di affrontare nuove sfide e di lavorare in gruppo. Parteciperanno tra gli altri Francesco Marini Clarelli, Italian Angels for Growth, Alvise Bonivento, Investment Manager Atlante Ventures, Massimiliano Magrini, Fondatore Annapurna Ventures e Luca De Biase, Nòva Il Sole 24 Ore.

Giovedì 17 marzo alle ore 21.00 nel Centro Culturale Altinate-San Gaetano si terrà “La notte della scienza”, un incontro con Edoardo Boncinelli, genetista e autore del saggio “Mi ritorno in Mente. Il corpo, le emozioni, la coscienza” e Michele Di Francesco, Filosofo e Preside Facoltà di Filosofia Università Vita-Salute San Raffaele, moderati da Giulio Peruzzi, Università degli Studi di Padova. La Notte della scienza della quarta edizione del Forum propone un viaggio alla scoperta dell’Io e delle sue misteriose dimensioni.

Venerdì 18 marzo, alle ore 9.30, al Centro Congressi Papa Luciani di via Forcellini 71, “Imprenditorialità e competitività del sistema” è il tema al centro della giornta del Forum. Il lento superamento della crisi internazionale della finanza, dei mercati e della produzione industriale ha influito sul processo di cambiamento del modello di specializzazione industriale del nostro Paese. Innovazione e imprenditorialità rappresentano la chiave di volta in grado di assicurare prospettive di crescita, nuovi posti di lavoro e sviluppo economico e sociale. L’Italia che cambia ha dunque bisogno di nuove linfe di imprenditorialità: una sfida per le istituzioni nazionali e locali e per le università che hanno la possibilità di essere in prima linea per stimolare ed incoraggiare nuovi processi d’impresa e la libera iniziativa dei singoli. Tra gli ospiti della sessione si segnalano Fabrizio Guelpa, Direttore Centro Studi Intesa Sanpaolo, Sergio Arzeni, Direttore LEED Programme OCSE Parigi, e Andrea Cuomo, VP STMicroelectronics.

Dalle 15.30, nella stessa sede sarà la volta di “Nuovi modelli di business e di innovazione”. Scopo della sessione è quello di approfondire storie di successo per capire i processi che portano alla creazione di innovazioni radicali, incrementali e all’affermazione di nuovi modelli di business. Grazie alle preziose testimonianze di imprenditori-innovatori la sessione si focalizzerà sui principali driver dell’innovazione, sulle strategie e sulle decisioni che portano le imprese a essere maggiormente competitive. Parteciperanno Giorgio Brunetti, Università Bocconi, Massimo Bianchi, Presidente e AD Keyline S.p.a., Giovanni Bonotto, Direttore creativo Bonotto Spa, Lino Dainese Presidente, Dainese Spa, e Katia Da Ros, Consigliere di Amministrazione Irinox S.p.a..

Infine sabato 19 marzo i lavori si spostano a Grafica Veneta, via Malcanton 2 Trebaseleghe (PD), con la sessione dal titolo “L’impresa che cambia. Strategie ed opportunità della diversificazione imprenditoriale”. Come risposta ad una situazione strutturale o ciclica di crisi, gli imprenditori possono investire in alta tecnologia e progetti innovativi che migliorino i prodotti e processi, oppure possono scegliere di creare nuove business unit o spin-off indipendenti sfruttando un paradigma tecnologico diverso da quello della propria azienda originaria. Gli imprenditori possono dunque cambiare in maniera drastica o graduale gli asset tecnologici e le strategie del proprio business al fine di operare in settori ad alta tecnologia. Il principale obiettivo della sessione è dunque quello di analizzare i comportamenti imprenditoriali e manageriali in aziende mature che si stanno spostando verso applicazioni ad alto potenziale e ad alta intensità della conoscenza. Tra gli ospiti Massimo Calearo, Presidente Gruppo Calearo, Fabio Franceschi, Presidente, Grafica Veneta, Nicola Riello, Presidente Gruppo Riello, e Marco Tecchio, AD Elettronica Santerno Gruppo Carraro.

Per informazioni e contatti:
www.rieforum.org
info@rieforum.org
tel 049.8276815

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy