• Google+
  • Commenta
27 aprile 2011

Università di Padova : Costo zero

E’ possibile metter mano ai comparti più sensibili e delicati dell’economia senza spendere neanche un euro? Esiste cioè una via d’uscita a costo zero che permetta da un lato di innovare profondamente l’assetto del lavoro, della ricerca, del fisco, della contrattazione salariale, del riconoscimento al merito e dall’altro di risparmiare e razionalizzare le risorse?
Tito Boeri queste ricette particolari a “chilometro zero” le propone da mesi, sia sulle pagine dei giornali che in interviste.
Come tessere del domino che travolgendosi l’un l’altra formano l’affresco di una nuova Italia, la riforma fiscale potrebbe alleggerire la tassazione sui fattori produttivi spingendo all’occupazione e al consumo, quella del Contratto unico spingerebbe all’ingresso dei giovani nelle imprese favorendo le stesse a investire in formazione, ma poi ci sarebbe quella sulla Scuola, sull’Università, sugli ammortizzatori e così via.

Tito Boeri venerdì 29 aprile alle ore 14.00 in Aula Magna del Collegio Morgagni in via San Massimo 33 a Padova, terrà una conferenza dal titolo Per tornare a crescere organizzata dalla Scuola Galileiana di Studi Superiori dell’Università di Padova.

Tito Boeri è professore di Economia del lavoro alla Bocconi di Milano. Direttore della Fondazione Rodolfo Debenedetti, è stato senior economist presso l’OCSE a Parigi dal 1987 al 1996. Consulente del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale, della Commissione Europea, dell’Ufficio Internazionale del Lavoro e del Governo italiano è membro del Consiglio della European Economic Association. Coordina ed è anomatore del sito di informazione economica www.lavoce.info.

Per informazioni: tel. 049 827 8938/8969 e scuola.galileiana@unipd.it

Google+
© Riproduzione Riservata