• Google+
  • Commenta
23 Maggio 2011

Acqua, cibi freschi e poco sale nella lotta alla cellulite

La cellulite è un problema diffusissimo che colpisce un gran numero di donne, dalle più giovani alle più mature, siano esse magre o grasse, basse o alte. Quando una ridotta circolazione periferica provoca stasi, i capillari indeboliti si sfiancano lasciando uscire la parte liquida del sangue che invade lo spazio tra le cellule, formando laghi intercellulari definiti edemi.

Il ristagno comprime i vasi, le terminazioni nervose e le cellule adipose. Queste ultime tendono a rompersi lasciando fuoriuscire grasso, che l’organismo incapsula con fibre di collagene, formando noduli sotto l’epidermide. In estate, andando in spiaggia, questo fenomeno è reso ancor più evidente. Ed allora come combattere la cellulite? Tra le cause di questo problema, troviamo anche la vita sedentaria, il sovrappeso ed una alimentazione disordinata. Dunque oltre ad un corretto stile di vita, la prevenzione inizia a tavola. Regola numero uno, bere molta acqua, minimo un litro e mezzo al giorno, magari lontano dai pasti onde evitare la diluizione dei succhi digestivi.

Così facendo si contribuirà a depurare le vie urinarie ed epatiche favorendo l’eliminazione di acido urico ed una riduzione ottimale delle sostanze tossiche di rifiuto. Il nemico principale della cellulite è il sale, per cui è necessario ridurre al minimo non solo il comune sale da cucina, ma anche i cibi in scatola e tutti quei prodotti utili per condire, ma ricchi di sodio (ad esempio i dadi e le salse varie). Piuttosto utilizziamo aromi quali basilico, cipolla e prezzemolo che rendono ugualmente saporiti i cibi. Inoltre è consigliabile non mettere il sale direttamente sulla pasta o sul riso, bensì aggiungerlo solo all’acqua di cottura.

Banditi gli eccessi di caffè, di cioccolato e di alcolici, poiché affaticano il fegato impedendo di espellere le sostanze di rifiuto. Da preferire invece gli alimenti freschi e ricchi di vitamine e sali minerali ad alto contenuto di fibra come la frutta e la verdura ; di conseguenza sarà velocizzato il transito intestinale, quindi si faciliterà l’eliminazione di scorie alimentari e si ridurrà l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi. Particolarmente indicati, inoltre, sono i mirtilli, che contengono un gran quantitativo di sostanze vasotrofiche protettrici delle pareti dei vasi sanguigni ed alleati quindi della circolazione.

Google+
© Riproduzione Riservata