• Google+
  • Commenta
20 Maggio 2011

Università degli studi di Padova: Mal di testa scendi in piazza per conoscerlo e prevenirlo

Università degli studi di Padova: Mal di testa scendi in piazza per conoscerlo e prevenirlo

Che mal di testa hai: di tipo “tensivo”, “a grappolo” o emicrania? Esistono fattori ambientali, psicologici, alimentari che possono scatenare il mal di testa? I bambini ne soffrono come gli adulti? Il mal di testa può essere un campanello d’allarme per segnalare la presenza di altre patologie?

Sabato 21 maggio si potrà trovare risposta a queste domande nelle piazze, centri commerciali e strutture sanitarie pubbliche del territorio nazionale in occasione della terza edizione della Giornata di Informazione «Dai un calcio al mal di testa», promossa dalla Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC). Medici specialisti provenienti dai Centri Cefalee del territorio ed accreditati dalla SISC risponderanno alle domande del pubblico con colloqui e materiale divulgativo.

A Padova la manifestazione avrà luogo in Piazza della Frutta, angolo Volto della Corda. Iniziativa di informazione e sensibilizzazione sulla cefalea, è organizzata dai Centri Cefalee per l’adulto e per l’età evolutiva dell’Azienda Ospedaliera di Padova diretti rispettivamente dai Professori GIORGIO ZANCHIN (Dipartimento di Neuroscienze), Presidente Onorario della SISC e PIER ANTONIO BATTISTELLA (Dipartimento di Pediatria), Coordinatore della Sezione Triveneta SISC.

«Particolare attenzione – spiegano i Professori Battistella e Zanchin – sarà rivolta ai giovani, che spesso soffrono di cefalea sin dall’infanzia o dall’adolescenza, e a quanti presentano il problema della cronicità del dolore, frequentemente causata da un cattivo uso o abuso di antidolorifici. Ciò che ci proponiamo con questa iniziativa è di educare al corretto monitoraggio della cefalea, all’adeguato trattamento da instaurare sia sul fronte della terapia dei singoli episodi che della terapia di prevenzione, quando necessaria, e all’utilità di Centri di alta specializzazione per il trattamento delle cefalee “complesse” a cui la popolazione generale, il medico di base e gli specialisti di altre discipline possano fare riferimento sul territorio».

La Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC), Società scientifica multidisciplinare fondata nel 1976, si pone come struttura di riferimento nel promuovere un corretto aggiornamento sulle cefalee, così da fornire a tutti i medici che operano nella pratica clinica gli strumenti più adeguati per affrontare la patologia cefalalgica ed ai ricercatori e cultori della materia la possibilità di diffondere i risultati.

Google+
© Riproduzione Riservata