• Google+
  • Commenta
27 Maggio 2011

Università di Sassari : Attività del futuro Polo chimico

“Ho chiamato il presidente della Regione Sardegna per ringraziarlo e comunicargli il sincero apprezzamento dell’Ateneo per l’invito che ha rivolto al mondo universitario a collaborare allo sviluppo del nuovo polo per la chimica verde che sorgerà a Porto Torres”. Con queste parole il rettore dell’Università di Sassari, Attilio Mastino, commenta le dichiarazioni del presidente Ugo Cappellacci, che ha manifestato la volontà di coinvolgere gli Atenei sardi nelle attività che seguiranno alla riconversione del sito chimico di Porto Torres.

“Siamo sempre pronti – aggiunge il rettore – a metterci al servizio del territorio. Quindi mettiamo da subito a disposizione i nostri gruppi di lavoro sulla Chimica verde e sulle Energie rinnovabili, i dipartimenti e le strumentazioni di ricerca in dotazione”.

“La nostra Università – spiega Attilio Mastino – si trova in piena sintonia con il progetto di riconversione in polo chimico verde degli impianti di Porto Torres che è stato appena varato. Non a caso, infatti, il 25 febbraio scorso abbiamo promosso nell’aula magna un convegno sugli sviluppi della ricerca e dell’innovazione tecnologica chimica nel Nord Sardegna. Un’iniziativa organizzata proprio per richiamare l’attenzione sul ruolo fondamentale svolto dalla chimica nel nostro tessuto lavorativo a patto che sia però preservata la salute della popolazione. Pochi giorni fa, il 14 maggio, abbiamo inoltre concluso con successo un’altra giornata di studi dedicata alle proposte dell’Ateneo sullo sfruttamento delle energie rinnovabili. Tra i relatori c’era anche Marco Versari di Novamont. Siamo sempre quindi stati convinti che la strada dell’energia pulita, ecosostenibile, sia quella giusta per garantire posti di lavoro nel Nord Sardegna e al contempo salvaguardare la salute delle persone e la bellezza delle nostre coste”.

Google+
© Riproduzione Riservata