• Google+
  • Commenta
20 giugno 2011

Fumi? Se smetti svilupperai una maggiore attività cerebrale

Se da un lato nel 1714 Girolamo Baruffaldi scrisse la Tabaccheide, incoraggiando all’uso del tabacco, la storia insegna che già in passato campagne contro il fumo furono promosse dallo Shah di Persia Abbas il Grande – la pena per i rei consisteva nel taglio delle labbra o addirittura nel rogo – da Giacomo I d’Inghilterra – fustigazione – e da Pio XII che invitò i sacerdoti a non fumare.

Oggi sappiamo che la prima ragione per smettere è molto semplice: per vivere più a lungo. Ci sono molte statistiche che danno la vita persa per ogni sigaretta fumata. Attualmente, si sente spesso parlare dei rischi causati dal fumo ma il più delle volte si tende a minimizzare l’entità dei danni, malgrado si possa affermare che è il maggior pericolo per la nostra vita e che uccide più vite umane di qualunque altra malattia.

Perché smettere? Per poterlo fare è necessario rendersi conto dei reali rischi che si corrono. Il Trinity College and Research Institute di Dublino si è avvalso della risonanza magnetica funzionale, per tenere sotto controllo le aree cerebrali di un gruppo di soggetti tra cui fumatori, non fumatori ed ex fumatori. Il risultato? Sorprendente! Lo studio ha rivelato che le aree dei lobi frontali coinvolte nel controllo del comportamento degli ex fumatori è di due volte maggiore rispetto ai non fumatori.

Al contrario, i fumatori sono in grado di attivare in modo significativo, particolari zone sottocorticali coinvolte nel piacere procurato dalla nicotina. Questi nuovi studi aggiungono una motivazione in più per decidere di smettere. E chissà se la nuova, interessante scoperta, del Trinity College and Research Institute avrebbe potuto aiutare Zeno a spegnere la sua ultima sigaretta.

Arturo Catenacci

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy