• Google+
  • Commenta
27 giugno 2011

La Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano sostiene la Biblioteca universitaria

198.000 libri, 14.000 e-Books, 18.000 giornali elettronici, 37.700 risorse elettroniche e 1.200 riviste scientifiche, ecco molti buoni motivi che spiegano la forza d’attrazione della Biblioteca universitaria ben oltre la comunità universitaria: solo nel 2010 erano 2.057 gli utenti esterni iscritti. Il patrimonio cresce continuamente anche grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, che sostiene la biblioteca da 12 anni.

“Nella prima fase di sviluppo l’Università, giovane e innovativa, fu molto felice del sostanzioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio. Con il suo generoso finanziamento degli acquisti per la biblioteca fu possibile portare nel giro di poco tempo il patrimonio librario ad un livello adeguato per la ricerca e l’insegnamento, rendendo così la Biblioteca un modello riconosciuto a livello internazionale” commenta così il sostegno della Fondazione, il rettore Walter Lorenz. „Si è poi puntato, e si continua a spingere, nella direzione di una biblioteca digitale”, aggiunge la direttrice della Biblioteca universitaria, dott. Elisabeth Frasnelli.

La collaborazione nacque con il presidente di allora, dott. Hans Rubner, ed è portata avanti con costanza dal suo successore dott. Gerhard Brandstätter. „Una biblioteca deve essere una fonte di sapere solida della quale ogni studente deve potersi servire”, dice il presidente Brandstätter. “Per la nostra società è di sostanziale importanza che alla sete di sapere si risponda con un luogo modellato sulle esigenze degli utenti. Visto sotto quest’ottica, un impegno per favorire le biblioteche nell’epoca della società del sapere è l’imperativo dell’ora.“

Per far conoscere al pubblico la vasta offerta della Biblioteca della Libera Università di Bolzano, l’anno scorso la Fondazione ha sostenuto la campagna „La Biblioteca per tutti“, una vasta iniziativa che ha posto l’attenzione sulla biblioteca e sui suoi servizi.

Il fatto che nel 2010 la Biblioteca si sia classificata tra le prime tre biblioteche nell’indice comparativo delle prestazioni BIX (indice delle biblioteche), al quale hanno partecipato più di 250 biblioteche di ogni dimensione e settore, lo si deve non per ultimo a questo sostegno che dura ormai da molti anni.

Con il suo impegno nel campo della sponsorizzazione la Fondazione offre un contributo molto importante nel campo della scienza e della ricerca. È con questi presupposti che la Biblioteca della Libera Università di Bolzano ringrazia la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano a nome degli studenti, del personale scientifico e del pubblico per il prezioso sostegno.

Google+
© Riproduzione Riservata