• Google+
  • Commenta
29 giugno 2011

Uniss, servizi per gli studenti disabili nel sistema bibliotecario

Sono stati presentati stamattina nell’aula magna dell’Università i servizi per gli studenti disabili attivati all’interno delle biblioteche dell’Ateneo.

Nell’occasione sono state anche inaugurate le postazioni multimediali per studenti con disabilità visive, donate al Sistema Bibliotecario di Ateneo da Leo italiani e Distretto 108L, nell’ambito del progetto nazionale “Uni Leo 4 Light”.

Il processo di adeguamento alle necessità degli studenti disabili è iniziato con l’adesione dell’Ateneo, nel 2001, al progetto nazionale “Libero accesso: superiamo le barriere in biblioteca” promosso dalla Fondazione Crui (Conferenza dei rettori delle Università italiane) e dal Servizio civile nazionale.

Il personale impegnato in queste attività è costituito da otto volontarie del Servizio civile, nove bibliotecarie e un esperto informatico.

Le strutture di Ateneo coinvolte nel progetto sono: il Coordinamento dei servizi bibliotecari, e le biblioteche delle facoltà umanistiche, di Medicina veterinaria, della facoltà di Architettura, della facoltà di Medicina e chirurgia e del dipartimento di Scienze giuridiche.

I partner del progetto sono i Leo italiani, il Distretto 108L e il Centro del Libro Parlato per la Sardegna.

“Si tratta di un passo – ha spiegato il rettore Attilio Mastino – verso l’abbattimento degli ostacoli che impediscono agli studenti disabili di costruire la carriera universitaria che desiderano. Ringrazio i partner che ci hanno affiancato in questo progetto e ribadisco la grande attenzione che l’Ateneo intende dare alla cura dei rapporti col tessuto sociale che lo circonda e in particolare con le associazioni di volontariato”.

“Questo progetto – ha aggiunto Pietro Pulina, presidente della Commissione di Ateneo per le biblioteche – aiuta l’Università ad aprirsi nei confronti della società civile”.

Elisabetta Pilia, direttore del Sistema bibliotecario di Ateneo, ha inoltre sottolineato che “le strutture bibliotecarie coinvolte nel progetto sono quelle maggiormente utilizzate e ha spiegato in che modo i sofisticati supporti tecnologici messi a disposizione degli studenti disabili li aiuteranno ad accedere ai servizi bibliotecari dell’Università.

Sono intervenuti nel corso dell’incontro anche Paolo Enrico, delegato rettorale alle problematiche degli studenti disabili, Lorenzo Marcoaldi, presidente del Distretto Leo 108L Lazio-Umbria-Sardegna, Francesco Fara, presidente Lions Club Sassari Host e Francesco Muresu, presidente Leo Club Sassari Castello.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy