• Google+
  • Commenta
9 giugno 2011

Università Tor Vergata : Master in Giornalismo

Le regole della comunicazione per i giornalisti inviati nelle crisi internazionali si apprendono al Campus di Roma Tor Vergata e si sperimentano sul campo: lezioni frontali di diritto bellico e umanitario, comunicazione politica, deontologia dell’inviato di guerra verranno affiancate da esercitazioni nei teatri operativi in Libano o Kosovo (la scelta sarà effettuata in base alle condizioni politico-militari del momento) e sul campo (compatibilmente con le esigenze operative) a Livorno, con i paracadutisti e i carabinieri, a Brindisi o a Taranto con la marina, il tutto a cura delle Forze Armate.
Il corso di perfezionamento in “Giornalismo per inviati in aree di crisi – Maria Grazia Cutuli dell’Università Roma Tor Vergata – giunto alla sua IV edizione – intende così specializzare giornalisti inviati nelle aree di crisi del mondo e fornire loro gli strumenti per svolgere il mestiere dell’inviato nella maggiore sicurezza possibile. E da quest’anno sono ammessi anche giornalisti stranieri, sia europei che extracomunitari. Inizio delle lezioni il 1° settembre. Le domande di pre-iscrizione devono pervenire entro il 24 giugno.

Il Corso in Giornalismo per inviati in aree di crisi – dedicato alla giornalista del Corriere della Sera Maria Grazia Cutuli, uccisa in Afghanistan il 19 novembre del 2001 – è finanziato dalla Fondazione Cutuli Onlus e attivato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, dell’Università Roma Tor Vergata, che ne cura l’organizzazione. Il Corso si avvale della collaborazione dello Stato Maggiore del Ministero della Difesa e della Croce Rossa Italiana, in regime di convenzione con l’Università, e dellla partecipazione della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo e dell’Unità di Crisi del Ministero degli Esteri.
I giornalisti parteciperanno ad attività di formazione pratiche (Libano o Kosovo) con le Forze Armate e impareranno a gestire le emergenze durante attività di Peace Support Operation e di Crisis Response Operations e ad affrontare situazioni potenzialmente pericolose (a Livorno, con i paracadutisti e carabinieri, a Brindisi o a Taranto con la marina), compatibilmente con le esigenze operative del momento.
“Il Corso Maria Grazia Cutuli – spiega il direttore Alessandro Ferrara, docente di Filosofia Politica a Tor Vergata – si propone di far acquisire, consolidare e accrescere le competenze scientifiche, tecniche e professionali richieste per svolgere attività giornalistica professionale come inviato in aree di crisi nella maggiore sicurezza possibile”. Giunto alla quarta edizione, il corso è rivolto a giornalisti iscritti all’albo o in possesso di certificato di completamento del praticantato presso una delle Scuole di giornalismo operanti in convenzione con l’Ordine dei giornalisti. Le domande per le pre-iscrizioni devono pervenire entro il 24 giugno. Il bando è consultabile sul sito di ateneo www.uniroma2.it e sui siti www.fondazionecutuli.it, www.odg.it, www.fnsi.it e su quelli delle Scuole di Giornalismo riconosciute dall’Ordine dei Giornalisti. Da quest’anno potranno presentare domanda di iscrizione anche i giornalisti stranieri, sia europei che extracomunitari. I loro titoli saranno esaminati dalla Commissione giudicatrice e, se equipollenti a quelli richiesti ai candidati italiani, potranno essere accettati. Oltre alle 90 ore di lezioni frontali in università e alle 80 ore di lezioni teoriche delle Forze Armate, Croce Rossa Italiana e ministero degli Affari Esteri (Unità di Crisi e Direzione generale Cooperazione allo sviluppo), la formazione dei giornalisti si farà sul campo con esercitazioni pratiche in zone d’operazione (Kosovo o Libano). L’impegno totale è di circa 300 ore, tra lezioni frontali ed esercitazioni “sul campo”, per la durata complessiva di circa tre mesi e un totale di 28 posti. L’inizio delle lezioni è previsto per il 1° settembre. La frequenza è obbligatoria. La soglia minima di frequenza per conseguire l’attestato finale è del 70% di tutte le attività formative in sede universitaria e del 90% delle attività proposte da ciascuno degli Enti convenzionati.
“Sono particolarmente lieto – dichiara il professor Renato Lauro, rettore dell’Università di Roma Tor Vergata – dell’attivazione della quarta edizione del corso di perfezionamento in Giornalismo per inviati in aree di crisi. Il primo motivo di compiacimento e di orgoglio è che l’attività svolta da Maria Grazia Cutuli continuerà a essere di esempio anche con questo corso a lei dedicato. Il secondo motivo è il gradimento avuto nelle precedenti edizioni che conferma la volontà dei giornalisti di specializzarsi in questo difficile e delicato settore del giornalismo”.
Info: per maggiori informazioni ci si può rivolgere agli sportelli della Segreteria dei Corsi di Perfezionamento e Master Universitari dell’Ateneo di Tor Vergata, in via Orazio Raimondo18 – 00173 Roma, aperti al pubblico nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle12.00 e il mercoledì anche il pomeriggio, dalle 14.00 alle 16.00, tel. 06 06 72592003, oppure al coordinamento organizzativo c/o Ufficio Stampa di Ateneo, tel. 06 72592709 ufficio.stampa@uniroma2.it.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy