• Google+
  • Commenta
24 luglio 2011

“Il fumo danneggia gravemente la salute”

Una delle abitudini più diffuse al mondo è sicuramente il vizio del fumo che interessa, ormai persone di diverse età e sesso, basti pensare che in Europa occidentale negli ultimi anni è cresciuto di gran lunga il numero delle giovani donne fumatrici. Il termine appropriato con cui si designa questa “pratica”, che in realtà è una vera e propria “tossicodipendenza”, è tabagismo che ormai è tra i grandi problemi di sanità pubblica a livello mondiale.

Ma siamo sicuri che tutti conosciamo i molteplici effetti negativi che esso apporta alla nostra salute? O parliamo dei danni che provoca negli altri senza pensare che gli altri in realtà siamo anche noi? Dalla serie:“il fumo danneggia gravemente la salute, tranne la mia”.

Sono stati resi noti dall’Istituto superiore di sanità, il principale centro di ricerca, controllo e consulenza scientifico-tecnica in materia di sanità pubblica in Italia, i dati che riguardano il problema fumo. Uno dei dati che sicuramente preoccupa di più è quello della sempre più bassa età dei fumatori, non più dai diciotto anni in poi ma dai sedici. Dall’indagine aggiornata dall’Istituto Superiore di Sanità e l’annesso Osservatorio Fumo, Alcol e Droga è emerso che in Italia ha il vizio il 22,7% dei cittadini e cioè un cittadino su due, e la causa di questa alta percentuale è il fatto che sono aumentati i fumatori sotto i ventitrè anni.

Un altro dato sconcertante reso noto sempre dall’Istituto Superiore di Sanità è che ogni anno il fumo uccide seicentocinquanta mila persone nel mondo e di questa cifra ottantamila solo in Italia e 7,5 miliardi di euro sono investiti nella la spesa sanitaria interna per i pazienti affetti da patologie causate dalla sigaretta.

La speranza di vita di un fumatore è di otto anni in meno di un non fumatore e secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il fumo di tabacco rappresenta la seconda causa di morte al mondo anche perché arreca lo sviluppo di patologie cardiovascolari, respiratorie e neoplastiche, infatti un fumatore su due muore per colpa di malattie dovute al tabacco.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy