Progettazione per il turismo accessibile: Orizzonti Aquileiesi

Antonietta Amato 3 Luglio 2011

Progettazione per il Turismo Accessibile.

Orizzonti Aquileiesi: è questo il nome del workshop che ha preso avvio lo scorso 27 giugno alle ore 9.30 nella Sala del Consiglio del Comune di Aquileia (p.zza Garibaldi 7, Aquileia).

Il progetto, organizzato da Ilaria Garofolo della facoltà di Architettura dell’Università di Trieste e Christina Conti dell’Università di Udine, è promosso dalla Consulta Regionale Associazioni Disabili del Friuli Venezia Giulia con il prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone e il sostegno di molti istituti tra cui il Laboratorio regionale in tema di accessibilità, domotica e innovazione, il Comitato Provinciale Coordinamento delle Associazioni Persone Disabili di Udine, la Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia, la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, la Soprintendenza per i beni archeologici e il Comune di Aquileia.

Il workshop si inserisce all’interno di un programma didattico e di ricerca coordinato tra i Corsi di Studio in Architettura delle università di Trieste ed Udine per la progettazione accessibile e il Design For All.

Ad aprire l’attività è stato Roberto Vitali componente della Commissione per la promozione del Turismo accessibile e presidente di Village for all, che ha introdotto il tema del turismo accessibile e il ruolo della progettazione e costruzione architettonica.

Ha seguito l’intervento di Roberto Siagri Presidente dell’Eurotech sull’importanza delle tecnologie fruibili e della fruibilità tecnologica come strumento per il miglioramento della qualità di vita delle persone.

Sono intervenuti anche Luigi Fozzati, Soprintendente ai Beni Archeologicii del FVG, e Luigi Franciosini dell’Università di Roma Tre sul ruolo della progettazione accessibile per la valorizzazione dei beni culturali.

I lavori saranno conclusi da una interessante mostra delle proposte progettuali prodotte dagli studenti, e dalla discussione pubblica introdotta da un intervento del Direttore Regionale beni culturali e paesaggistici del FVG.

Pietro Marzocca

© Riproduzione Riservata
avatar Antonietta Amato Studentessa alla facoltà di Economia, è entrata nel mondo del giornalismo giovanissima. Ha partecipato in qualità di direttrice ad un progetto che prevedeva la diffusione locale di un giornale prodotto completamente da ragazzi, i cui proventi sono stati devoluti interamente all’Unicef . Animata anche dalla passione per la scrittura, si è diplomata con una buona media al liceo classico, si è iscritta alla facoltà di economia e gestisce un’attività commerciale, ma continua a coltivare il sogno di poter lavorare un giorno in un’azienda che faccia dell’informazione apartitica la sua capacità distintiva. Il suo compito a Controcampus prevede la risoluzione di tutte le questioni relative alla organizzazione amministrativa, gestione utenze presso la testata: sarà ben disponibile a dare ai nostri collaboratori tutte le relative informazioni. Leggi tutto