• Google+
  • Commenta
31 agosto 2011

Vuoi correre? Così ricarichi il telefonino!

Due ingegneri dell’ Università del Wisconis, Tom Krupenkin e Ashley Taylor sono pionieri di un particolare studio che potrà modificare l’uso dei telefoni cellulari : Non basteranno piu’ solo le prese di corrente elettrica, le porte usb e l’accendi sigaro delle macchine per ricaricare i nostri telefoni cellulari ma un domani il movimento cinetico delle nostre scarpe potrà ricaricare la batteria dei nostri telefonini.

Un dispotivo innovativo che i due ingegneri intendono commercializzaree, creando in questi giorni una società dal nome Instep Nanopower.

La tecnologia, che si basa sull’ elettrowetting d’inversione, apre nuovi studi sull’energia domestica alternativa, anche se l’idea di sfruttare l’abbigliamento per la produzione di energia non è del tutto nuova.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature Communications, dove i due
ingegneri spiegano come le scarpe possono ricaricare un telefono cellulare.
Il dispositivo è composto dal gallistano, la lega liquida composta da gallio, indio e stagno. Se usato per riempire due sacche, poste sotto le scarpe potranno produrre un kilowatt di energia, per riempire, come vuole il proposito della ricerca, la batteria di un telefono.

Ma come collegare il telefono alle scarpe? Si prospetta a un piccolo cavo che dalle scarpe salirà dai pantaloni fino ad arrivare alla tasca nella quale vi è il cellulare, oppure attraverso l’utlizzo del wifi o blue tooth.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy