• Google+
  • Commenta
30 settembre 2011

UNICAM: Oltre 800 matricole alle “Giornate di ambientamento per le matricole”

Ha preso il via questa mattina il tradizionale appuntamento con le “Giornate di ambientamento per le matricole”, iniziativa promossa dal servizio Tutorato di Unicam per facilitare l’inserimento dei nuovi studenti nella realtà universitaria e fornire loro gli strumenti utili per affrontare senza problemi gli studi.

Sono oltre 800 i ragazzi che stanno partecipando all’evento, nelle sedi di Camerino ed Ascoli Piceno, rispettivamente presso l’Auditorium del Polo Culturale Sant’Agostino.

Nella sede di Camerino, in particolare, erano presenti anche molti studenti stranieri provenienti da paesi quali il Bangladesh e la Cina, che hanno scelto di frequentare i corsi di laurea Unicam in lingua inglese.

A Camerino inoltre in serata sono in programma anche altri eventi collaterali con spettacoli e concerti per dare il benvenuto alle matricole.

In tutte le sedi Unicam (Camerino, Matelica, Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto) si terrà poi il test per l’Accertamento delle Conoscenze in ingresso, così come stabilito dal Ministero dell’Istruzione. Il test è obbligatorio, ma non selettivo e non condiziona in alcun modo l’immatricolazione.

Per gli studenti che avranno mostrato lacune, sono previsti i corsi di integrazione, gratuiti, che avranno inizio il 3 ottobre.

Il 30 settembre invece gli studenti partecipanti saranno accolti nelle diverse Scuole di Ateneo dove saranno presentati nel dettaglio i corsi di laurea e verranno fornite tutte le informazione relative alle attività didattiche.

Considerata l’importanza della conoscenza della lingua inglese, Unicam offre la possibilità di seguire corsi on line di inglese nella piattaforma e-learning: la password sarà fornita in occasione delle Giornate di Ambientamento. Per tutte le matricole dei corsi di studio in lingua inglese è, inoltre, previsto per oggi 29 settembre un Placement test di lingua inglese, che permetterà di verificare il livello di conoscenza della lingua.

Google+
© Riproduzione Riservata