• Google+
  • Commenta
19 settembre 2011

Unicampus investe sulla crescita con il 90% dei laureati in corso

Il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, presiederà l’inizio ufficiale dei lavori di costruzione del nuovo edificio “Trapezio”. Interverranno alla Cerimonia di posa della prima pietra anche Mons. Rino Fisichella e Gianni Letta. Tra le autorità accademiche, il Presidente del Campus Bio-Medico, Paolo Arullani, il Rettore Vincenzo Lorenzelli e Joaquín Navarro-Valls. Fotovoltaico e geotermico sono solo alcune delle soluzioni adottate in difesa dell’ambiente. E intanto in tre anni il quartiere di Trigoria ha cambiato volto: da borgata a città studentesca immersa nel verde.

Dall’inaugurazione del nuovo campus universitario a Trigoria nel 2008 il numero di studenti iscritti all’Università Campus Bio-Medico di Roma è cresciuto del 35,8 per cento. Dalla nascita dell’ateneo nel 1993 ad oggi la media dei laureati in corso è del 90 per cento. Oltre l’80 per cento di loro trova lavoro entro un anno dalla conclusione degli studi. I dati statistici confermano un’eccellenza didattica che sta alla base della decisione dell’Ateneo di avviare la costruzione di un nuovo edificio in cui troveranno posto aule per 1.400 studenti, una nuova biblioteca e altri spazi per attività di studio e insegnamento.

La costruzione del “Trapezio” – dalla caratteristica forma che assumerà l’edificio – partirà ufficialmente mercoledì 21 settembre, con la posa della prima pietra da parte del Sindaco di Roma, Gianni Alemanno (ore 11.30 – via Alvaro del Portillo, 21 – Roma – attenzione: non recarsi al Policlinico, ma seguire le indicazioni “didattica”). Alla cerimonia interverranno anche JoaquÍn Navarro-Valls, Presidente del Comitato di Consiglio e Indirizzo dell’Ateneo, Mons. Rino Fisichella, e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta.

Il “Trapezio” sarà ultimato in un anno e sorgerà accanto al Polo di Ricerca Avanzata in Biomedicina e Bioingegneria (PRABB). Percorsi di superficie e sotterranei collegheranno i due edifici, facilitando comunicazione e flussi tra aule e laboratori, attività d’insegnamento e di ricerca. Impianti fotovoltaici e geotermici, riscaldamento dell’acqua ottenuto con il recupero del calore emesso degli impianti di climatizzazione e speciali superfici esterne anti-dispersione ne faranno una struttura amica dell’ambiente e con ridotti costi di gestione sul piano energetico. Accorgimenti architettonici permetteranno un uso multifunzionale degli ambienti, come latrasformazione dell’Aula Magna, all’occasione, in più sale conferenze.

Il nuovo edificio si aggiunge ai quattro già operanti: il Polo di Ricerca (PRABB), il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, il Centro per la Salute dell’Anziano (CESA) e un centro residenziale per studenti, docenti e personale amministrativo. Sui 75 ettari di terreno che compongono il campus universitario a Trigoria, nel quadrante sud della capitale, molti spazi restano ancora disponibili per futuri sviluppi dell’Ateneo.

La realizzazione a Trigoria del nuovo campus universitario si è confermata, a distanza di tre anni dalla sua inaugurazione, un esperimento riuscito di riqualificazione del territorio in collaborazione stretta tra iniziativa privata e istituzioni. Il raddoppio divia Laurentina, realizzato dalla Provincia di Roma, e le opere di urbanizzazione già compiute dall’Università Campus Bio-Medico di Roma nel 2008 insieme alle strutture del nuovo campus (tra queste: 6 chilometri di strade e marciapiedi, 84.000 mq. di parcheggi, 3 chilometri di piste ciclabili e 2.900 nuove piante distribuite su migliaia di metri quadrati di verde) hanno risolto i problemi di viabilità che attanagliavano da anni la zona.

L’Ateneo si è impegnato a cedere gratuitamente al Comune di Roma 10 ettari dei propri terreni, sui quali ha realizzato strade e verde pubblico. A Trigoria, dopo l’arrivo del Campus Bio-Medico, sono inoltre raddoppiati gli esercizi commerciali e si è modificato sensibilmente il tessuto sociale, con una forte diminuzione dell’età media, grazie alla presenza di numerosi studenti, e un incremento di professionisti che si sono trasferiti nel quartiere o incidono sulle sue dinamiche di vita e di sviluppo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy