• Google+
  • Commenta
30 settembre 2011

UniPd: Gestione sostenibile delle foreste

Luoghi da comprendere, valutare e sviluppare. Le foreste in Tunisia e Marocco sono un patrimonio naturale unico al mondo in termini di biodiversità, ma anche minacciato seriamente dai cambiamenti climatici e da uno sfruttamento troppo massivo. Sono necessari quindi strumenti per gestire e salvaguardare al meglio questa regione geografica.

Dal 12 al 15 settembre, a Fez in Marocco, si è tenuto il secondo Seminario Internazionale organizzato dal Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali dell’Università di Padova con la collaborazione di EFIMED ( Mediterranean Regional Office of the European Forest Institute) e INRGREF ( National Research Institute of Rural Engineering, Water and Forests of Tunisia) nell’ambito del Progetto AGORA che ha approfondito i nuovi e necessari approcci economici per sviluppare le risorse forestali dell’area magrebina.

Diciotto giovani, provenienti da tutti i paesi dell’area del Mediterraneo, hanno focalizzato la loro attenzione su due paesi in particolare, il Marocco e la Tunisia, confrontandosi e interfacciandosi con ricercatori “senior” su una realtà complessa come quella del Nord Africa sia dal punto di vista ambientale che economico. Il seminario si è concluso con una visita sul campo nella regione del Medio Atlante di Ifrane, dove sono state presentate iniziative e lavori dei giovani, i quali hanno potuto trarre importanti suggerimenti e consigli da parte di esperti di alto livello nel settore.

Quello di Fez, è il secondo seminario nell’ambito del progetto AGORA e ha seguito quello tenutosi ad Hamammet (Tunisia) nel 2010; il risultato complessivo dei lavori verrà presentato a Tunisi il prossimo 2 giugno 2012 in una conferenza finale del progetto, dove si verificherà se AGORA sia riuscito a rispondere scientificamente alla gestione sostenibile delle foreste in Tunisia e Marocco.

Per info: tel. 0498272741

Google+
© Riproduzione Riservata