• Google+
  • Commenta
27 settembre 2011

Unipd: Una vela contro l’inquinamento. Per un futuro sostenibile degli ambienti marini

Sette mesi di navigazione (da Washington a Miami, Golfo del Messico e Arcipelago delle Exuma alla Bahamas), una missione “speciale” da compiere e una compagnia del tutto particolare: questi sono gli ingredienti dell’ultimo viaggio chiamato “Una vela contro l’inquinamento” dell’eco-scrittore Alfredo Giacon al timone della barca Jancris.

«Ho deciso questo viaggio che da Washington ci porterà via fiume in Georgia e di lì sotto costa fino alle Bahamas, perché nessuno ha ancora verificato se il paradiso naturale delle Exuma, arcipelago di 365 atolli popolati solo di iguana e uccelli marini, è stato lambito dal petrolio fuoriuscito dalla piattaforma BP» dice Alfredo Giacon.

In compagnia di due docenti dell’Istituto di Biologia marina dell’Università di Padova che hanno effettuato analisi e studiato le biodiversità locali, la spedizione “Una vela contro l’inquinamento” ha raccolto dati sull’inquinamento della marea nera, sul surriscaldamento e l’innalzamento delle acque.

Giovedì 29 settembre alle ore 16.30 nella Sala delle Edicole di Piazza Capitaniato 3 a Padova, si terrà l’incontro dal titolo “Una vela contro l’inquinamento. Per un futuro sostenibile degli ambienti marini” per divulgare i risultati del viaggio. Partecipano al dibattito, con le loro relazioni, Maria Berica Rasotto del Dipartimento Biologia dell’Università di Padova, Giuliano Bellieni del Dipartimento Geoscienze, Michelangela Vismara, Console onorario Bahamas, e lo skipper Alfredo Giacon.

Alle 18.20 verrà proiettato in anteprima il filmato “Nel blu delle Bahamas, arcipelago Exuma”

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti

Google+
© Riproduzione Riservata