• Google+
  • Commenta
21 settembre 2011

Unive: le tecnologie per difendere la Laguna a tutela delle coste nipponiche

Ca’ Foscari ambasciatrice di Venezia e del Veneto in una missione in Giappone che la vede protagonista insieme a Confindustria Venezia, Camera di Commercio, Comune di Venezia e Regione del Veneto.

L’articolata attività scientifica e culturale promossa dall’ateneo veneziano, culminata ieri nell’importante convegno sui legami culturali, storici, economici tra Venezia e il Giappone, tenutosi presso l’Università Hosei, contribuisce al successo del ricco programma presentato in questi giorni a Tokyo, che contempla, tra i momenti più importanti, la mostra sui mille anni di storia veneziana, il convegno sulle nanotecnologie (in agenda a Kyoto), gli interventi sul futuro dell’energia nucleare in Giappone alla Canon International Foundation, la personale sul fotografo bellunese Mario De Biasi.

CA’ FOSCARI AMBASCIATRICE DEL VENETO
Tutte le iniziative sono affiancate da una fitta rete di incontri diplomatici con fondazioni giapponesi, tra cui la Japan Foundation e la Toshiba International Foundation, impegnate nella diffusione della cultura nipponica all’estero, che da anni riconoscono in Ca’ Foscari un polo d’eccellenza per gli studi sul Giappone e un partner fondamentale e affidabile.

LA TUTELA DELLA LAGUNA PER DIFENDE LE COSTE NIPPONICHE
La Hōsei University ha ospitato ieri il convegno internazionale organizzato da Ca’ Foscari e da Confindustria dal titolo “Ritratto di Venezia e del Veneto: le istituzioni, l’economia e le interazioni culturali e scientifiche con il Giappone”. Il rettore Carlo Carraro è intervenuto con una relazione su “Clima e catastrofi naturali: Venezia e Giappone a confronto”, nella quale ha sottolineato: «L’innalzamento della temperatura e del livello del mare sono fattori con cui devono fare i conti sia Venezia sia il Giappone. Le tecnologie studiate e in parte già realizzate o in fase di realizzazione in laguna per la protezione delle coste, possono essere applicate anche in Giappone. Esempi di interventi approntati in laguna, in particolare le opere a corredo e supporto della sua ecostruttura, possono fungere da modello di difesa per le coste nipponiche contro eventi catastrofici come quello avvenuto lo scorso marzo. In assenza di una simile progettualità, Venezia, il Veneto e il Giappone rischierebbero di non fronteggiare adeguatamente eventi di varia natura».

IL CONVEGNO
Il convegno “Ritratto di Venezia e del Veneto: le istituzioni, l’economia e le interazioni culturali e scientifiche con il Giappone” tenutosi martedì 20 settembre dalle ore 11 alle 18 nella Skyhall (Boissonade Tower 25 Fl.) dell’Hōsei University, è stato organizzato dall’Università Ca’ Foscari Venezia e da Confindustria Venezia, in collaborazione con l’Università Hōsei, con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Tokyo e della Regione del Veneto, e con il contributo della Camera di Commercio Venezia.

NUOVI PROGETTI DI STUDIO SUL GIAPPONE A CA’ FOSCARI
La missione di Ca’ Foscari in Giappone ha permesso all’ateneo di avviare anche nuovi progetti per realizzare a Ca’ Foscari studi di lingua, storia, economia, società e diritto del Giappone nell’ambito della nuova Scuola di Relazioni Internazionali avviata a Venezia.

LA MISSIONE IN GIAPPONE
A guidare la delegazione presente a Tokyo dal 18 al 23 settembre è il rettore Carlo Carraro. Con lui i docenti Rosa Caroli (Dipartimento di studi linguistici e culturali comparati), Roberta Novielli (Dipartimento di filosofia e beni culturali) e Mario Volpe (Dipartimento di economia).

CA’ FOSCARI AL FIANCO DELLE ISTITUZIONI VENETE
La presenza di Ca’ Foscari si inserisce all’interno delle iniziative che vedono protagonista Venezia in Giappone. Il cartellone degli eventi comprende l’inaugurazione della grande mostra “Ritratto di Venezia-Mille anni di storia” il 22 settembre, a cui partecipa il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni per il taglio del nastro. Il programma prevede anche la serata “Venice loves Japan” (Westin Hotel, Tokyo) il 21 settembre alla presenza dei rappresentanti delle più alte istituzioni politiche ed economiche della città di Tokyo, tra cui i magazzini Takashimaya, la JETRO, Japan Travel Bureau, Toray. Al termine dell’inaugurazione della mostra “Ritratto di Venezia”, si terrà una serata di gala in cui la delegazione veneta incontrerà vari partner giapponesi, tra cui i governatori dell’area metropolitana di Tokyo e della Prefettura di Nagano, i più alti vertici della Camera di Commercio, dell’Associazione degli Industriali, della Banca di Tokyo, della Shisheido, Mitsubishi e NEC.

A questo evento si aggiunge un seminario che vede ancora protagonista Ca’ Foscari, assieme a Veneto Nanotech-Civen, dedicato al ruolo dell’Università e delle accademie e alla collaborazione Italia-Giappone, nell’ambito della ricerca e dell’innovazione, in agenda a Kyoto il 22 novembre prossimo.

LE RELAZIONI DI CA’ FOSCARI
Oltre al rettore, sono intervenuti il professor Mario Volpe presiedendo la sessione di lavori su “L’economia veneta e le eccellenze industriali del territorio: un modello per il Giappone?”. La relazione della professoressa Rosa Caroli ha allacciato invece un filo diretto con l’ateneo veneziano: “Giappone e giapponesi a Ca’ Foscari”. Focus invece su un argomento di stretta attualità a pochi giorni dalla 68^ edizione della Mostra del Cinema per la professoressa Roberta Novielli che parla di “Cinema giapponese a Venezia: uno sguardo sull’Asia”. Tema che ha con Ca’ Foscari ormai una tradizione consolidata: il regista Shinya Tsukamoto, autore della sigla ufficiale di Ca’ Foscari Cinema, è infatti stato insignito del Leone d’oro nella sezione Orizzonti alla kermesse del Lido di Venezia che si è appena conclusa.

IL RETTORE: CONFERMA DELLA VICINANZA DI CA’ FOSCARI
«Il significato di questo convegno che Ca’ Foscari, assieme a Confindustria, ha voluto organizzare presso l’Università Hosei (con cui intrattiene da anni rapporti di scambio docenti e studenti) – spiega il rettore Carraro – è anche quello di ribadire il sentimento di vicinanza al Giappone e alla sua comunità accademica dopo i tragici eventi dell’11 marzo, in coerenza con la campagna di solidarietà “Ca’ Foscari per il Giappone” lanciata a un mese dal sisma».

LA MOSTRA
Contemporaneamente alla visita ufficiale, il Giappone e Tokyo ospitano un’altra importante iniziativa griffata Ca’ Foscari e inserita all’interno degli appuntamenti de “L’Italia in Giappone 2011”. Si tratta della personale dedicata al fotografo bellunese Mario De Biasi che aprirà lunedì 26 settembre alle ore 18 al Japan Camera Museum. Il titolo della mostra è Mario De Biasi – Changing Japan 1950-1980 ed è curata da Rossella Menegazzo (docente di Ca’ Foscari), con il supporto organizzativo di Eugenio Bitetti ed è patrocinata dal Dipartimento di Studi sull’Asia e l’Africa Mediterranea dell’ateneo. Si protrae fino al 30 Ottobre 2011.

UN NUOVO SCAMBIO VENEZIA-TOKYO
A conferma di questa vicinanza e collaborazione, Ca’ Foscari e Hosey University hanno messo a punto un nuovo scambio, con la professoressa Mitsuhiro Kimura che sarà ospite dell’ateneo veneziano come visiting professor da settembre 2012 ad agosto 2014. La professoresa Kimura si occupa di Business Administration e terrà corsi di economia del Giappone e svolgerà attività di ricerca relativa al progetto: “Process of Self-Identity Construction Through Restricted Consumption: A Case of Venetia”.

A questo indirizzo il programma completo del convegno:
http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=94981

A questo indirizzo i dettagli sulla mostra dedicata a Mario De Biasi
http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=94989

Per la cartella stampa in italiano della mostra contattare Servizio Comunicazione Ca’ Foscari: comunica@unive.it – 0418238264

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy