• Google+
  • Commenta
19 settembre 2011

Università, Accademia e Conservatorio sempre più vicine: c’è l’intesa. Aumentano i servizi per gli studenti dell’Università di Sassari.

Creare un connubio fra le diverse istituzioni che compongono le varie città del nostro Paese tende, inevitabilmente, ad agevolare il percorso formativo e culturale dello studente. Allo stesso tempo permette agli stessi di immettersi con sempre maggiore preparazione nel mondo del lavoro.

La sinergia crea situazioni positive dal momento che è soltanto con l’aiuto di più persone (pubbliche o private) che il sistema lavorativo, economico e sociale può progredire in maniera sana ed equilibrata.

L’Università, se affrontata con i giusti presupposti, oltre a creare dinamiche efficienti per gli studenti crea in loro stessi la consapevolezza di pensare e studiare qualcosa di dinamico, qualcosa di attivo, qualcosa che possa essere alla portata di tutti.

Merita di essere segnalato un protocollo d’intesa che ha visto come protagonisti le istituzioni della città di Sassari. Precisamente ad essere parte integrante di tale protocollo – firmato in tempi recenti – sono il magnifico Rettore UniSS Attilio Mastino, il Presidente dell’Accademia Gavino Mariotti e il Presidente del Conservatorio musicale “Luigi Canepa” Antonio Oggiano.

Tale progetto mira a consentire agli studenti la contemporanea iscrizione a corsi universitari e corsi di studi presso i conservatori. Tali istituzioni si impegnano inoltre a convalidare i crediti formativi ottenuti dagli studenti in modo da facilitare il conseguimento del titolo di studio alla fine del loro rispettivo percorso di studi.

Unico vincolo consiste nella necessaria coerenza tra i crediti acquisiti e gli obiettivi formativi.

Un ruolo non certo marginale per la stipula del protocollo d’intesa ha avuto l’Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione Sergio Milia.

A margine dell’evento, non è mancato un commento del Rettore UniSS prof. Mastino: ” Essere in grado di mettere a disposizione degli studenti una simile offerta formativa è senza dubbio un vanto di cui la nostra città può fregiarsi. Molti saranno ancora i progetti che anche in futuro saranno portati avanti dal nostro Ateneo per creare delle situazioni favorevoli che si rifletteranno indubbiamente su tutti gli utenti”.

Marco Cristofaro

Google+
© Riproduzione Riservata