• Google+
  • Commenta
14 ottobre 2011

UniCam: insieme ad Ubi per la sicurezza delle comunicazioni

Il connubio tra l’Università di Camerino e gli enti e le istituzioni del territorio continua a produrre eccellenti risultati. Sono infatti numerosi i corsi di dottorato della School of Advanced Studies di Unicam che vengono co-finanziati da enti sensibili alle sfide che il processo di innovazione scientifica e tecnologica impone.

E’ proprio per sottolineare ancora l’importanza di questa sinergia che ieri 13 ottobre presso la sede di UBI-Banca Popolare di Ancona a Jesi, si è tenuto il convegno sul tema “Crittografia Quantistica: nuove prospettive per la sicurezza delle comunicazioni”, al termine del quale la dott.ssa Anita Eusebi ha discusso la sua tesi di Dottorato di Ricerca in Scienze Informatiche e Sistemi complessi di Unicam.

Lo sviluppo della società dell’informazione e la crescente diffusione delle transazioni di denaro per via elettronica (Bancomat, carte di credito, pagamenti via Internet) hanno reso della massima importanza la realizzazione di trasmissioni di dati sicure, al riparo da malintenzionati. Con i metodi di crittografia (letteralmente ‘scrittura nascosta’) attualmente in uso non è possibile garantire l’assoluta sicurezza. Un protocollo crittografico assolutamente sicuro può essere realizzato solo codificando l’informazione in sistemi quantistici.

La crittografia è una branca della matematica applicata che studia e sviluppa la struttura dei codici cifrati. Da più di un decennio, in ambito fisico, è nata una variante, la crittografia quantistica appunto, che sfrutta le proprietà fisiche del supporto materiale utilizzato per la trasmissione dei dati. L’interesse pratico per la crittografia quantistica è legato all’assoluta protezione dei dati, anche in presenza di tentativi di intercettazioni. È quindi ovvio l’interesse e la collaborazione di un istituto di credito quale UBI-Banca Popolare di Ancona per questa ricerca.

“Collaboriamo da tempo – ha dichiarato il Direttore Generale di UBI-Banca Popolare di Ancona Luciano Goffi – con l’Università di Camerino per numerosi progetti e siamo anche all’interno del Comitato dei Sostenitori. Unicam ha capito che la responsabilità di un ateneo è quella di formare giovani che siano sempre più capaci di interagire subito con il mondo delle imprese”.
“La sicurezza delle comunicazioni – ha proseguito il dott. Goffi – oggi è un tema assolutamente centrale. Anche noi come banche ci stiamo orientando alla multicanalità, dando al cliente la possibilità di interagire con la banca non più soltanto dalla filiale, ma anche dalla rete: questo chiaramente presuppone che le comunicazioni siano garantite dal punto di vista della sicurezza. Gli studi che l’Università di camerino sta facendo in questo campo rappresentano dunque un importante contributo” .

“Sono convinto – ha sottolineato il Direttore della Scuola di Scienze e Tecnologie Prof. Roberto Ballini – che questo evento rappresenti una importante occasione per dimostrare come si possa con successo trasferire l’innovazione tecnologica dai laboratori di ricerca universitari alle imprese e agli enti del nostro territorio”.

La giornata, che si è tenuta presso la Sala Congressi ‘Luigi Bacci’ del Centro Direzionale ‘Esagono’ della UBI-Banca Popolare di Ancona a partire dalle ore 9.30, si è aperta con gli indirizzi di saluto del Direttore della Scuola di Scienze e Tecnologie Roberto Ballini e del Direttore Generale di UBI-Banca Popolare di Ancona Luciano Goffi. Sono seguiti poi gli interventi di Carlo Toffalori, docente Unicam che ha parlato di Crittogrammi, di Stefano Mancini docente Unicam che ha parlato di Quanti e Segreti. È stata poi la volta di Andrea Pasquinucci della UCCI Information Technology di Rovagnate (Lecco) con un intervento su “La Crittografia Quantistica: dalla ricerca universitaria al mercato e alle soluzioni commerciali” e di Fabio Bovino del Quantum Optics Lab della SELEX Sistemi Integrati SpA con un intervento su “Crittografia Quantistica su Rete Metropolitana: il Q-KeyMaker”. Marco Lucamarini dell’Università di Camerino, infine ha illustrato la Crittografia Quantistica a due vie e le attività dello spinoff Unicam “CriptoCAM”.

A conclusione della giornata la dott.ssa Anita Eusebi, ha presentato la sua tesi di dottorato sul tema “La Crittografia Quantistica a due vie con alfabeti d-ary”, al termine della quale è stata proclamata Dottore di Ricerca.

Google+
© Riproduzione Riservata