• Google+
  • Commenta
25 ottobre 2011

Unipd: esperti di tutto il mondo al VII Congresso GIO

L’osteoporosi è generalmente indotta dai cortisonici, potenti e diffusissimi farmaci antinfiammatori e immunosoppressori, preziosi per il trattamento di molte patologie quali artrite reumatoide, malattie autoimmuni, asma, malattie polmonari, glomerulonefriti, trapianti allogenici e malattie oncoematologiche, ma non privi di importanti effetti collaterali.

Da giovedì 27 a sabato 29 ottobre si terrà a Padova GIO 2011, Glucocorticoid-induced Osteoporosis, Congresso internazionale sull’osteoporosi e delle malattie metaboliche dell’osso giunto alla sua 7° edizione organizzato dal Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Padova e con il patrocinio dell’International Osteoporosis Foundation (IOF) e Regione Veneto.

Il Congresso di questa edizione oltre a questo tipo di osteoporosi si occuperà, per la prima volta, di altre forme di osteoporosi secondarie indotte da altri farmaci, quali antidiabetici orali, antitumorali, antivirali, di cui solo negli ultimi anni si è potuto appurare l’azione dannosa sul tessuto osseo.

I maggiori specialisti europei e americani nel campo dell’osteoporosi, coordinati scientificamente da Giovanni Luisetto e Valentina Camozzi dell’Unità Operativa di Endocrinologia Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Padova diretta dal Prof. Franco Mantero, parteciperanno alla tre giorni di convegno che si aprirà giovedì 27 ottobre alle ore 15.00 in Aula Magna “Galileo Galilei” del Palazzo del Bo a Padova e proseguirà nelle giornate di venerdì 28 e sabato 29 al Centro Congressi Papa Luciani, di via Forcellini, 170 sempre a Padova.

Per informazioni: tel 0498214272

Google+
© Riproduzione Riservata