• Google+
  • Commenta
19 ottobre 2011

Unipd: Quando l’antibiotico non fa più effetto

«La resistenza agli antibiotici – spiega GIORGIO PALÙ, ordinario di Microbiologia e Microbiologia clinica all’Università di Padova e Presidente della Società Italiana di Virologia – si è progressivamente diffusa e sta diventando un problema di salute pubblica in tutta Europa.

S’impone, di conseguenza, la necessità di mettere in atto strumenti di sorveglianza e di controllo per prevenirne la diffusione. Secondo uno studio dell’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) il nostro Paese si colloca al terzo posto per il più alto consumo di antibiotici, elemento preoccupante dato che l’assunzione e le modalità di somministrazione degli antibiotici si riflettono sulla resistenza agli stessi».

Per approfondire l’argomento venerdì 21 ottobre, alle ore 9.15 in Aula Ramazzini del Policlinico Universitario in via Giustiniani 2 a Padova, avrà luogo il convegno dal titolo “Gram Negativi con resistenza multi-classe: problemi diagnostici, terapeutici ed assistenziali”. Responsabili scientifici del Convegno Giorgio Palù e SAVERIO PARISI, professore associato di Microbiologia e Microbiologia clinica all’Università di Padova.

Il Convegno, organizzato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Padova in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera e il Centro Regionale per la caratterizzazione fenotipica e molecolare degli agenti infettivi della Regione Veneto, si suddividerà in due sessioni.

La prima verrà dedicata alla descrizione degli aspetti microbiologici delle resistenze e alla diagnosi al fine di suggerire efficaci strumenti di prevenzione. Nella seconda sessione l’attenzione sarà posta sugli approcci terapeutici e sulla gestione della terapia antibiotica in ambiente ospedaliero.

Google+
© Riproduzione Riservata