• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2011

Uniud: 36° convegno della Società Italiana di Glottologia

L’Università di Udine ospiterà dal 27 al 29 ottobre il 36° convegno della Società Italiana di Glottologia sul tema “150 anni. L’identità linguistica italiana”, promosso dal dipartimento di Studi umanistici dell’Ateneo friulano e dalla Società Italiana di Glottologia (SIG). Il convegno, al quale parteciperanno nomi di spicco della linguistica e della cultura nazionale, propone una riflessione complessiva sul patrimonio linguistico formato dalla lingua nazionale e da tutte le sue articolazioni storiche, territoriali e sociali. L’apertura dei lavori è prevista per giovedì 27 ottobre alle 15 nella sala convegni “Gusmani” di palazzo Antonini, in via Petracco 8 a Udine. Sabato 29 ottobre alle 9.30 nell’aula 7 di palazzo Antonini si terrà la tavola rotonda “L’Italia tra unità e diversità. Profili storici, culturali e linguistici”. Ulteriori informazioni e programma dettagliato sul sito http://convegnoSIG2011.uniud.it/.

«A 150 dall’unità politica dell’Italia – spiega Vincenzo Orioles, docente di Glottologia all’Università di Udine e componente, insieme con Raffaella Bombi, del comitato promotore del convegno – ci si chiede se la lingua italiana abbia una sua fisionomia ben definita e come si sia arrivati nel tempo agli attuali equilibri. L’orizzonte cronologico si estenderà dalla fase costitutiva (periodo prelatino, eredità classica greco-romana, italiano delle origini) fino all’età contemporanea con l’attenzione rivolta all’equilibrio tra centro e periferie, tra dimensione linguistica nazionale e specificità regionali. La tavola rotonda in programma sabato 29 sarà dedicata in particolare ad esplorare le interdipendenze fra profili storico-culturali e profili linguistici».

Giovedì 27 ottobre alle 15 (sala Gusmani) introdurranno i lavori il rettore dell’Ateneo friulano Cristiana Compagno e Stefania Giannini, rettore dell’Università per Stranieri di Perugia e presidente della Società Italiana di Glottologia; seguiranno gli interventi di Romano Lazzeroni (Università di Pisa), Domenico Silvestri (Università di Napoli “L’Orientale”), Pietro G. Beltrami (Università di Pisa). Venerdì 28 ottobre alle 9.30 (sala Gusmani) sono previste le relazioni di Tullio De Mauro (Università di Roma “La Sapienza”), Tullio Telmon (Università di Torino, presidente della Società di Linguistica Italiana), Alberto Varvaro (Università di Napoli “Federico II”); alle 16 Michele Mirabella terrà un intervento su “Lingua e televisione”. Sabato 29 ottobre alle 9.30 (aula 7) si terrà la tavola rotonda “L’Italia tra unità e diversità. Profili storici, culturali e linguistici” con interventi di Stefania Giannini, rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Stefano Pivato, rettore dell’Università di Urbino, Giorgio Pressburger, scrittore e drammaturgo, Giovanni Solimine dell’Università di Roma “La Sapienza”, Nicoletta Maraschio, presidente dell’Accademia della Crusca, Giuliano Bernini dell’Università di Bergamo, presidente dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata. Concluderà i lavori il presidente della Crui Marco Mancini.

Il convegno è inserito nell’ambito delle manifestazioni promosse in occasione del 150 anniversario dell’Unità d’Italia 2011 e ha ottenuto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica. È organizzato con il sostegno della Fondazione Crup e il patrocinio di Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Udine e Comune di Udine.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy