• Scorza
  • Napolitani
  • Romano
  • Romano
  • Gelisio
  • Catizone
  • Falco
  • Santaniello
  • Chelini
  • Alemanno
  • Quarta
  • Antonucci
  • Barnaba
  • Rossetto
  • de Durante
  • Quaglia
  • Bonanni
  • Paleari
  • Califano
  • Dalia
  • Buzzatti
  • Mazzone
  • Baietti
  • Ward
  • Boschetti
  • Gnudi
  • Ferrante
  • Pasquino
  • Miraglia
  • Grassotti
  • Cocchi
  • De Leo
  • Tassone
  • Coniglio
  • Leone
  • Rinaldi
  • Liguori
  • Bonetti
  • Andreotti
  • Crepet
  • di Geso
  • Algeri
  • Meoli
  • Bruzzone
  • Cacciatore
  • Valorzi
  • Carfagna
  • De Luca
  • Casciello

UniUd. Il preside Castellano presenta la facoltà di Giurisprudenza alle matricole

14 Ottobre 2011
.
27/01/2022

Martedì 18 ottobre, alle 16, nell’aula 3 del polo giuridico-economico dell’università, in via Tomadini 30 a Udine, la facoltà di Giurisprudenza dell’ateneo friulano si presenta alla matricole.



Il preside Danilo Castellano incontrerà gli studenti per illustrare le caratteristiche del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza e di quello triennale in Scienze dei servizi giuridici pubblici e privati.

«L’offerta formativa della facoltà di Giurisprudenza di Udine – spiega Castellano – è erede di una nobile e alta tradizione giuridica friulana. Una facoltà aperta ai nuovi orizzonti del diritto, capace di rispondere alle esigenze del giurista contemporaneo e alla richiesta di giustizia».

Il corso di laurea triennale in Scienze dei servizi giuridici pubblici e privati, unico nel suo genere in regione, prepara alla professione di operatore giuridico nella pubblica amministrazione e nei settori privati. Un percorso di studi che nasce dalla necessità di diversificare la formazione giuridica di chi punta alla professione legale e di chi è orientato, invece, a intraprendere altre vie.

Il corso magistrale quinquennale in Giurisprudenza, attraverso una approfondita conoscenza giuridica, prepara all’esercizio delle professioni legali e ai concorsi in magistratura, oltre alle molte possibilità di futuro impiego nel settore pubblico – dagli uffici legislativi agli organismi internazionali, alle carriere diplomatiche – e nel settore privato per posizioni apicali in imprese, enti, istituti di credito.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata