• Google+
  • Commenta
7 ottobre 2011

UniVe: Terzo master sulla sicurezza

Aziende chimiche, metalmeccaniche, società di consulenza, Spisal: con la qualifica di responsabili della sicurezza. Sono queste le realtà lavorative in cui trovano collocazione, e in tempi rapidi, i diplomati del Master di 1° livello in Scienza e tecniche della prevenzione e della sicurezza, organizzato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia con la collaborazione della Direzione regionale INAIL del Veneto.

Oggi, venerdì 7 ottobre 2011, alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista (Venezia) si è svolta la cerimonia di consegna dei diplomi ai 30 partecipanti alla seconda edizione del Master e ne è stata ufficialmente aperta la terza edizione.

A margine della cerimonia e con il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si è svolto il convegno Formazione di eccellenza in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro a cui hanno preso parte, il direttore di Inail Veneto Elda Ferrari, il capo del corpo nazionale dei Vigili del Fuoco Alfio Pini. I lavori sono stati introdotti dal Direttore della Ca’ Foscari Challenge School Guido Massimiliano Mantovani e dal coordinatore esecutivo del Master Giovanni Finotto.

Il Comandante Alfio Pini del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha esordito complimentandosi con Ca’ Foscari e Inail per l’iniziativa del master «che prepara dei giovani all’attività di sicurezza che deve sempre più essere appannaggio di professionisti. Questo paese ha bisogno di sicurezza, una sicurezza ragionata, e sono dunque indispensabili figure appositamente formate. Dove c’è il lavoro c’è necessità di sicurezza, e quindi noi concentriamo i nostri sforzi nella tutela dei lavoratori, oltre che nei settori della sicurezza nelle abitazioni, sulla strada, ovunque».

Elda Ferrari, Direttore Regionale Inail per il Veneto, ha sottolineato quanto Inail tenga a finanziare il master STEPS perchè «il tecnico della prevenzione e sicurezza è un investimento per le generazioni future. Per noi il master è importante perché non stiamo creando solo un esperto di normativa, ma un esperto di contenuti, un veicolatore di prevenzione e un corridoio per il mondo del lavoro privilegiato». Secondo gli ultimi dati Inail gli infortuni sul lavoro in Veneto nel periodo 2009-2010 sono in calo del 2,5% (sono passati da 89.422 a 87.189). Il calo maggiore in agricoltura (-6,7 per cento). Gli incidenti mortali invece sono passati da 79 a 82.

Secondo il prof. Guido Mantovani «questa iniziativa è la prima manifestazione di Ca’ Foscari Challange School – spiega – Sono particolarmente contento che sia su un tema così delicato come la sicurezza e sull’esigenza di fare prevenzione Prevenzione vuol dire cultura e la cultura richiede che il mondo dell’università si avvicini al mondo delle imprese, questa è la missione di Ca’ Foscari Challange School. I master devono avere grande capacità di inserimento nel mondo del lavoro, e una didattica applicata ai problemi delle imprese vere, mi pare che lo scopo in questo caso sia stato raggiunto».

Giovanni Finotto, coordinatore del corso, fa un primo bilancio del Master estremamente positivo: «Abbiamo strutturato un percorso formativo nuovo, di eccellenza a livello nazionale, con il riconoscimento del Senato della Repubblica e la partecipazione del Ministero del lavoro. I nostri studenti risultano pienamente occupati a due mesi dalla fine delle attività e non possiamo che essere soddisfatti. Ci siamo inoltre impegnati sul fronte della prevenzione con la realizzazione di un corto di 5 minuti dedicato a i bambini e fatto dai bambini perchè la sicurezza di domani sarà fatta dai bambini di oggi».

Nell’ambito della cerimonia è stato infatti proiettato in prima visione il cortometraggio S2 interamente recitato da bambini fra i 5 e 12 anni d’età: sono loro a ‘salire in cattedra’ raccontando ai coetanei quali sono i rischi e il corretto utilizzo dei prodotti chimici in casa. Soggetto, sceneggiatura, regia, montaggio e riprese sono stati curati dagli studenti e dai docenti del Master. Il video (in fase di realizzazione c’è anche un cartone animato) sarà gratuitamente messo a disposizione delle scuole che ne faranno richiesta.

Il Master, per i suoi elementi innovativi, ha richiamato l’attenzione della Commissione Parlamentare per la prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro e delle cosiddette “Morti bianche” ed è stato oggetto di una audizione parlamentare nel luglio del 2010. Alto il livello di occupazione: tutti gli studenti della prima edizione hanno trovato un impiego come responsabili della sicurezza e per i diplomandi della seconda sono già in corso contatti per un contratto di lavoro.

Informazioni generali sul Master in scienza e tecniche della prevenzione e della sicurezza:
Sede del corso: Università Ca’ Foscari – Via Torino, 155 – Mestre Venezia
Posti disponibili: 30
Durata: annuale
Borse di studio: 8 a totale copertura dei costi, messe a disposizione dall’INAIL e dal Master STePS
Domanda di ammissione: entro il 22 ottobre 2011
Titolo di studio richiesto: Laurea pre-riforma, Diploma universitario pre-riforma, Laurea, Laurea specialistica/magistrale
Inizio attività didattiche: 11/11/2011
Conclusione attività didattiche: 28/05/2012
Impegno settimanale: venerdì e sabato dalle ore 08.30 alle ore 17.30 Sospensione delle attività: 2 settimane Natale e Capodanno, 1 settimana Pasqua, 1 settimana 25 aprile – 1 maggio
Inizio tirocini e stage: 04/06/2012 Conclusione tirocini e stage: 15/09/2012
Impegno: 4/5 giorni alla settimana dalle ore 08.30 alle ore 17.30
Prova finale: 25/09/2012
Sito del master:
Per informazioni:
Ca’ Foscari Challenge School, tel. 0412346853, info@challengeschool.it
Coordinatore esecutivo Giovanni Finotto: tel – 347/9019399

Google+
© Riproduzione Riservata