• Google+
  • Commenta
3 novembre 2011

All’Università di Cagliari un milione di Euro a 26 specialisti

Per l’Università di Cagliari sono stati stanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca un milione di euro, una sovvenzione che premia ventisei progetti elaborati dagli studiosi dell’ateneo del capoluogo di regione. 1 milione 288 mila 595 euro le cifre esatte dei finanziamenti stanziati che fanno capo al Prin ((Promozione della ricerca scientifica e dell’innovazione) 2009, più dell’anno 2008 con 1 milione e 141 mila euro.

Rosa Cidu, Pierluigi Cocco, Ernestina Giudici, Francesco Marrosu, Patrizia Mureddu e Gianluca Usai sono i nomi degli studiosi premiati.

Pierluigi Cocco, del dipartimento sanità pubblica, riceverà 69.976 euro per il suo lavoro su “Eziologia dei linfomi in Sardegna”.

La professoressa Cidu, di Scienze della terra, avrà 120 mila euro. Coordina lo studio su “Fattori geochimici che controllano la dispersione dell’antimonio in acque che drenano siti minerari dismessi”.

Per Ernestina Giudici, preside della facoltà di Economia, 57.537 euro. Dirige “la diffusione dell’innovazione e dinamiche in network in alcuni settori di rilevanza strategica presenti in Sardegna”.

A Francesco Marrosu, impegnato nella ricerca su “Impiego del fenofibrato come terapia aggiuntiva nell’epilessia frontale notturna farmacoresistente” andranno 86.099 euro.

La professoressa Patrizia Mureddu, che è stata pro rettore didattica, coordina “L’eredità di Dioniso: il testo teatrale, il dialogo filosofico, il romanzo”. Riceverà 33.195 euro.

Gianluca Usai, del dipartimento di fisica, avrà invece 83.858 euro. Lavora su “Ripristino della simmetria chirale e il punto critico della Qdc: misure nella produzione di dileptoni in collisioni nucleari”.

Altri finanziamenti del Prin 2009 andranno ai venti progetti dei seguenti docenti :

Antonio Aniello (psicologia, quota parte di 36.000 euro), Gabriella Baptist (scienze pedagogiche e filosofiche, 18.262), Carla Maria Calò (biologia sperimentale, 51.480), Elisabetta Cattanei (filosofia e teoria delle scienze umane, 46.648), Rosa Cristina Coppola (sanità pubblica, 29.645), Anna Corrias (scienze chimiche, 70.000), Gianfranco Fancello (ingegneria del territorio, 63.400), Giancarlo Filanti (scienze giuridiche e forensi, 33.784), Marco Giunti (filosofia e teoria delle scienze umane, 24.000).

E ancora Adolfo Lai (scienze chimiche, 70.000), Pier Luigi Lecis (filosofia e teoria delle scienze umane, 35.000), Vito Lippolis (chimica inorganica e analitica, 39.389), Andrea Melis (scienze economiche e aziendali, 23.765), Augusto Montisci (ingegneria elettrica ed elettronica, 45.337), Pier Paolo Pisano (scienze chimiche, 36.337), Alessandro Pisano (ingegneria elettrica ed elettronica, 42.801), Marco Pistis (neuroscienze “Bernard Brodie”, 42.148), Giorgio Querzoli (ingegneria del territorio, 34.400), Antonio Trudu (studi storici, geografici e artistici, 51.051) e Massimo Vanzi (ingegneria elettrica ed elettronica, 48.783).

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata