• Google+
  • Commenta
22 novembre 2011

Unibz: Una tovaglia tipografica

Un tavolo, due sedie, un piatto: in occasione della mostra “A, b, c …: Letters in freedom | Typographic Tables ”, designer internazionali e studenti della Facoltà di Design e Arti dimostrano che l’arte della tipografia è viva. “Mettendo in scena un design della comunicazione all’avanguardia, la Facoltà dimostra che arte e design non solo sono vicini, ma che si richiamano l’un l’altro in maniera quasi vincolante”, così il curatore Andreas Hapkemeyer.

Con la mostra „A, b, c …: Lettern im Raum | Typographic Tables“ il Museion mette in mostra 100 opere tipografiche degli anni 50, 60 e 70 nelle quali la tipografia vive in ugual misura nell’arte, nella poesia e nel design della comunicazione. “I confini sono labili. E per sottolinearlo abbiamo organizzato il finissage di questa mostra in collaborazione con la Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano”, così Hapkemeyer.

“Typographic Tables” è una mostra che ospita il lavoro di 30 rinomati designer,

tipografi, calligrafi, artisti internazionali come: Ed Fella, Erik Spiekermann,

Kenya Hara (Muji), Martì Guxiè, Zuzana Licko (Emigré), Joshua Davis, Irma Boom, Henk van Assen, Büro Destruct, Philippe Apeloig, Reza Abedini,

Baumann & Baumann, Helmut Schmid e numerosi altri. “Si tratta di star assolute sulla scena internazionale del design“, spiega Antonino Benincasa, professore della Facoltà di Design e Arti e coordinatore del progetto.

Ma non solo questi designer hanno progettato apposta per questa mostra una tovaglia tipografica. Anche quattro studenti della Facoltà (Korbinian Kapfhammer, Nicola Chemotti, Elena Meneghini und Angelika Ziernheld) e l’artista altoatesino Matthias Schönweger si sono cimentati in questo compito. Giovedì Schönweger metterà in scena anche una life druck perfomance, parte integrante della sua opera.

In occasione della mostra i visitatori potranno sedersi ad un tavolo, toccare quindi l’opera, utilizzarla e discuterne. „Ciò che cerchiamo è un’interazione diretta con l’opera dei designers, o anche solo che i visitatori discutano o persino litighino con i loro vicini di tavolo su ciò che vedono o leggono”, così il prof. Benincasa. Al temine dell’esposizione gli artefatti, trasferiti su tela, entreranno a far parte della collezione del Museion.

Il vernissage, che è contemporaneamente un finissage, avrà luogo giovedì 24 novembre dalle 18 alle 21.30 presso il Museion. L’entrata è libera. Ulteriori informazioni: www.unibz.it/typographictables

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy