• Google+
  • Commenta
15 novembre 2011

Università di Siena: 18 avvisi di garanzia

L’indagine, che ha coinvolto il personale docente e amministrativo dell’Università di Siena, ha avuto inizio del 2008, avviata dall’allora Procuratore Capo della Repubblica e dal Sostituto Mario Formisano.

Subito affidata al Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Siena, ha coinvolto ex rettori, direttori amministrativi, revisori dei conti, segretari di dipartimento e contabili.

Gli imputati erano stati accusati di aver gonfiato i bilanci per far apparire sano lo stato di salute dell’Istituzione, per delle cifre pari a decine di milioni di euro, e di aver sottratto, anche per scopi personali, beni e denari pubblici.

I Sostituti Procuratori Antonino Nastasi ed Aldo Natalini, a tre anni dall’inizio del giudizio, hanno portato a conclusione la parte principale dell’inchiesta denominata “buco dell’Università”.

La Guardia di Finanza ha notificato ieri 18 avvisi di garanzia con i seguenti capi di imputazione: falsità ideologica in atti, abuso d’ufficio e peculato.

Si precisa che gli imputati sono 18 e non 23, come specificato da alcuni organi di stampa.

Serena Calabrò

Google+
© Riproduzione Riservata