• Google+
  • Commenta
13 dicembre 2011

Questione di cervello: differenze essenziali tra uomini e donne

Le femmine sono negate per la matematica e le scienze in generale, i maschi sono più aggressivi, loro invece sono più portate per le arti e la letteratura.

Ecco solo alcuni esempi delle differenze di comportamento tra maschi e femmine che ricorrono nel pensare comune.

Tuttavia, recenti ricerche confermerebbero davvero l’esistenza di differenze cerebrali tra uomini e donne.

Maschi e femmine diversi dunque nel modo di pensare e di comportarsi per effetto dei condizionamenti culturali e dell’educazione ricevuta ma non solo, le diversità sarebbero il risultato dell’evoluzione che ha portato i due sessi a spartire i compiti necessari per la sopravvivenza durante migliaia di anni.

Sarà il neurochirurgo padovano Massimo Scanarini, venerdì 16 dicembre, alle ore 17.00 in Archivio Antico di Palazzo del Bo, a tenere la terza lezione del percorso formativo sulla storia e la cultura femminile “Tra differenza e identità”, intitolata “Questione di cervello: la differenza essenziale tra donne e uomini“. Coordinatrice dell’iniziativa è Saveria Chemotti, docente dell’Università di Padova e delegata del Rettore per la cultura e gli studi di genere.

L’Ingresso è libero.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy