• Google+
  • Commenta
15 dicembre 2011

UniTn: Interventi, mostre, esibizioni in onore del grande pensatore Valentino Braitenberg

Commemorare l’uomo, ricordandone la scienza, l’arte e il pensiero. E’ con questa intenzione che il Centro Mente e Cervello dell’Università di Trento ha organizzato l’evento “Valentino Braitenberg. Arte, scienza e filosofia nella vita di un innovatore”, cerimonia che si svolgerà venerdì 16 dicembre alle 18 nell’Aula Magna della Facoltà di Scienze Cognitive (Corso Bettini 84, Rovereto). Il grande cibernetico, scomparso lo scorso settembre, fondò e diresse per tre anni il Laboratorio di Scienze Cognitive a Rovereto.Era il 1998 e con il Laboratorio, fortemente voluto dall’allora rettore Massimo Egidi e dall’assessore all’istruzione del Comune di Rovereto Donata Loss, si stavano ponendo le basi dello sviluppo scientifico, didattico e culturale dell’ateneo trentino nella Città della Quercia, dove oggi hanno sede la facoltà di scienze cognitive (dal 2005) e il Centro Interdipartimentale Mente e Cervello (dal 2007).

Numerose le iniziative previste venerdì 16 dicembre per commemorare Valentino Braitenberg (dettagli al sito: www.unitn.it/evento/braitenberg).
Dopo i saluti del rettore Davide Bassi, del direttore vicario del CIMeC Giorgio Vallortigara, del professor Remo Job, del sindaco Andrea Miorandi, sono previsti degli interventi illustrativi delle varie fasi della vita di Braitenberg: Giuseppe Trautteur (Università di Napoli), Almut Schuez (Max Planck,Tubinga), Massimo Egidi (LUISS, Roma, e FBK, Trento), Donata Loss e Alfonso Caramazza.

Sempre a Palazzo Istruzione (Piomarta), a partire dalle 17.30, è possibile visitare Veicoli Pensanti, esposizione curata dal Museo Civico di Rovereto e parte della mostra ideata e curata da Valentino Braitenberg nel 2006 Il cervello e le idee. Segnali e messaggi.

Per ricordare l’amore per la musica di Valentino Braitenberg, violinista, è prevista un’esecuzione del maestro Mauro Tonolli della Civica Scuola di Musica Zandonai (Federico Mompou, Suite Compostelana 1961). Inoltre, per non dimenticare la vena artistica e letteraria del grande scienziato, la sua prima collaboratrice a Rovereto, Daniela Selvatico, leggerà alcuni brani tratti dal romanzo di Braitenberg La vergine e i filosofi.

Inoltre, dal 14 al 18 dicembre, presso la Biblioteca Civica di Rovereto (Corso Bettini 43, Rovereto), è allestita La vergine e i filosofi: l’opera di Valentino Braitenberg, esposizione delle opere di Braitenberg.

L’evento è stato organizzato con il patrocinio del Comune di Rovereto, il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e con la collaborazione della Civica Scuola di Musica “R.Zandonai”, la Biblioteca Civica di Rovereto e il Museo Civico di Rovereto.

PRESENTAZIONE del LABORATORIO DI SCIENZE COGNITIVE
(di Valentino Braitenberg)

Il Laboratorio nasce nel 1998 come istituto di ricerca e di sperimentazione nel campo delle scienze cognitive. Intendiamo con questo termine lo studio dei processi del pensiero sia individuale che collettivo, delle sue applicazioni alle scienze economiche, del suo fondamento nelle scienze del linguaggio e del cervello.

Il laboratorio è stato pensato come istituzione parallela alla Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario che attualmente ha la sua sede principale nello stesso Palazzo Todeschi. Il Laboratorio perciò si occupa anche dei processi dell’apprendimento e dei nuovi metodi che eventualmente si potranno dedurre dal loro studio. Un altro filone di ricerca, già affermato, riguarda i modelli mentali e la loro rilevanza per la comprensione del mondo e per il raggiungimento di decisioni.

Un ulteriore studio, già avviato, riguarda i rapporti fra linguaggio e logica nonché il loro fondamento teorico nella scienza del cervello. Il Laboratorio, oltre ad ospitare membri dell’Università degli Studi di Trento, si avvale anche della collaborazione di scienziati stranieri che vengono accolti per periodi di giorni, mesi o anni. Una parte importante dell’attività del Laboratorio sono i convegni organizzati intorno a tematiche specifiche, preferibilmente in forma di tavole rotonde con numero limitato di partecipanti ma anche in veste più ampia.

Prof. Valentino Braitenberg

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy