Fav
  • Google+
  • Commenta
23 gennaio 2012

Festival Cittadino della Solidarietà

Venerdì 27 e Sabato 28 Gennaio, presso la Sala Polifunzionale Giovanni Paolo II (Start up ore 18.00) al via “Nostra Patria è il Mondo Intero”, un evento organizzato dal Comune di Agropoli, l’Associazione “Le Città invisibili” e le Organizzazioni di volontariato.

«L’iniziativa – afferma il Sindaco di Agropoli Franco Alfierinasce dalla volontà di incoraggiare e sostenere, in particolare attraverso lo scambio di esperienze e di buone pratiche, gli sforzi della comunità locale per creare nella società civile le condizioni favorevoli al volontariato e per favorire processi di inclusione sociale e di conoscenza delle diversità».

Occasione importante per la promozione della cultura e della solidarietà; tema centrale, la promozione della cittadinanza attiva e la valorizzazione delle esperienze, delle risorse e delle potenzialità locali di tutte le realtà associative presenti sul territorio campano:

Venerdì 27 Gennaio, sarà presentata “L’esperienza di Agropoli”, una mostra fotografica dei campi profughi del Sahrāwī , a cura dell’Associazione “Piccoli ambasciatori di Pace”.

Altre istantanee in mostra , saranno quelle esposte da Antonella Napoli, ambasciatrice italiana nel Darfur, ed esperta conoscitrice del mondo africano. La difficile sopravvivenza nei campi profughi verrà raccontata dall’obbiettivo della camera e sarà anche una nuova occasione per ritornare a parlare della più grave emergenza umanitaria attualmente in corso nel mondo.

La mostra fotografica intende immortalare e documentare il dramma in cui stanno tuttora vivendo uomini donne e bambini nella regione martoriata dalla guerra civile . Gli scatti raccontano al nostro mondo, lontano anni luce dagli scenari bellici, il volto fiero delle donne sudanesi, vittime principali del conflitto; la continua violazione dei diritti umani nella regione sudanese.

A seguire,il concerto del Coro Pop dell’Università di Salerno diretto da Ciro Caravano dei Neri per Caso.

Sabato 28 gennaio, sarà invece il turno del noto giornalista Giulietto Chiesa : il tema trattato sarà quello della libertà dell’informazione. Don Vitaliano Della Sala, il presbiterio italiano noto per la sua vicinanza al movimento no-global, parteciperà alla manifestazione promossa dall’associazione “Le Città invisibili”.

A seguire la proiezione del film “Zero”: inchiesta giornalistica che getta un’ombra inquietante sulla “versione ufficiale” sui fatti dell’11 settembre.

«L’evento – spiega l’Assessore alla solidarietà sociale Angelo Coccaroanche attraverso l’intervento di autorevoli personalità come Antonella Napoli, ambasciatrice italiana del Darfur, Giulietto Chiesa e Don Vitaliano Esposito, intende in particolare invitare alla riflessione sui temi della cooperazione e della solidarietà internazionale»

Emilio Pantuliano

Google+
© Riproduzione Riservata