• Google+
  • Commenta
10 gennaio 2012

La scena del crimine

Roberta Bruzzone, Criminologa, Psicologa Forense e Presidente dell’Aisf (Accademia Internazionale di Scienze Forensi) terrà una lezione su «La scena del crimine: professione profiler» venerdì 13 gennaio dalle 10.30 presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università Lum Jean Monnet. L’evento promosso e organizzato dall’Associazione Laureati LUM “Giuseppe Degennaro”.

Dopo i saluti di Emanuele Degennaro, rettore della Lum Jean Monnet, Roberto Martino, Preside della Facoltà di Giurisprudenza e Gianfranco Cotrone, Vice-Presidente dell’Associazione Laureati Lum “Giuseppe Degennaro”, avrà inizio il ciclo delle relazioni che alcuni tra i più autorevoli docenti della Lum Jean Monnet terranno per introdurre le tematiche trattate dalla lezione di Roberta Bruzzone. I lavori saranno moderati dalla giornalista Lia Mintrone.

Sono in programma gli interventi di Nicolò Pollari, già direttore del SISMI e docente di Diritto Tributario; Paolo De Nardis, Sociologo e docente di Filosofia del Diritto; Antonio La Scala, docente di Diritto Penale e Antonella Marandola, docente di Diritto Processuale Penale.

Nel suo intervento Roberta Bruzzone partirà dall’analisi della figura del profiler sulla scena del crimine: dal suo ruolo, alle modalità di intervento fino alla preparazione necessaria per svolgere un’attività così delicata, non trascurando le differenze tra profiler e crimonologo. Nello specifico, durante il suo intervento la Bruzzone approfondirà il caso della “Strage di Erba” da lei affrontato in qualità di consulente tecnico. L’intervento sarà corredato dalla proiezione di filmati e intercettazioni.

Al termine è in programma un dibattito aperto con studenti e laureati Lum, Avvocati e Criminologi.

Ai partecipanti saranno attribuiti tre crediti formativi come deliberato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bari.

Google+
© Riproduzione Riservata